Inviaci il tuo diario di viaggio e le foto delle tue vacanze a redazione@cafeweb.it

Prime vacanze in Spagna? Ecco che cosa fare a Madrid

Marco Quintieri

C’è sempre una prima volta per tutto, anche per le vacanze in Spagna: un viaggio nel Paese iberico non può che iniziare dalla capitale, ma per godersi ogni dettaglio è essenziale essere informati e sapere che cosa vale la pena di vedere. Per ottenere maggiori informazioni sulla tua vacanza a Madrid hai a disposizione una guida di viaggio che ti terrà informato sulle attività da non perdere tra il Palacio Real e Plaza Puerta del Sol: anzi, proprio questa piazza potrebbe essere scelta come punto di partenza per un tour che permetta di scoprire tutte le meraviglie della capitale, anche se a disposizione ci sono solo pochi giorni. La Gran Vìa e Plaza Mayor sono altre mete che vale la pena di inserire nel proprio percorso: la prima è un lungo viale in cui si susseguono locali e negozi ideali per chi non sa resistere allo shopping.

Dove mangiare

Le vacanze in Spagna non possono essere considerate tali se non ci si toglie qualche sfizio anche sul fronte gastronomico e culinario. A questo proposito, la varietà di opzioni a disposizione è molto ampia, a cominciare dal Mercado de San Miguel, forse non adatto a chi è alla ricerca di un ristorante stellato ma perfetto per tutti coloro che hanno intenzione di immergersi nello spirito della città: in questo mercato, infatti, ci sono delizie da non perdere, per uno street food in salsa iberica che fa venire l’acquolina in bocca da qualsiasi parte ci si volti. Il museo del jamon è una valida e invitante alternativa che si può prendere in considerazione in uno dei callejon situati nei pressi di Puerta del Sol: e ovviamente per accompagnare un panino con il prosciutto non si può che fare affidamento su un boccale di cerveza, cioè di birra.

I musei

Per delle vacanze in Spagna dall’impronta culturale, una visita pressoché obbligata è quella al Museo del Prado, emblema dell’alto valore storico e artistico della città. Qui si possono ammirare, tra l’altro, alcuni dei capolavori più preziosi di artisti di rango come Rembrandt e Goya, ma anche Caravaggio e Raffaello. Per quel che concerne il genio di casa, cioè Pablo Picasso, il suo quadro più famoso è ospitato dal Museo d’arte moderna Reina Sofia: è qui, infatti, che si trova Guernica.

Dove passeggiare

Una piacevole passeggiata tra le vie di Madrid è ciò che ci vuole per coglierne l’essenza: il Parque del Buen Ritiro è una location da privilegiare da questo punto di vista, e si sviluppa su quasi 120 ettari proponendo, tra l’altro, un lago di piccole dimensioni che permette perfino di navigare salendo a bordo di una delle barche che vengono concesse a noleggio. Tra le tapas più gustose e una bibita fresca, sono numerose le attività a cui ci si può dedicare all’interno di questo parco, magari prima di recarsi al mercato El Rastro, da visitare la domenica mattina in Calle de Ribera de los Curtidores.

Il mercato El Rastro

Passeggiando tra le bancarelle si compie un salto a ritroso nel tempo, visto che questo mercato ha origini molto antiche, essendo stato inaugurato addirittura nel Seicento: oggi è un emblema della Spagna, e permette di fare acquisti di ogni tipo, tra vestiti e dischi, tra fotografie e complementi di arredo. Insomma, una sorta di museo dell’antiquariato con ingresso gratuito e a cielo aperto. Infine, sempre di domenica se si è fortunati può capitare che il Real Madrid giochi in casa: e a quel punto sarà irresistibile il richiamo del Santiago Bernabeu, in cui per altro negli altri giorni della settimana vengono proposte visite guidate che permettono di entrare in uno degli impianti sportivi più conosciuti al mondo.