Il killer dei qwerty di Gero Mannella

 

Gero Mannella è un autore decisamente particolare, capace di concepire storie paradossali, appassionanti e avvincenti.

Il suo ispettore Liberovici, già conosciuto in Non gettate cadaveri dal finestrino, è arguto, ironico e purtroppo ancora debole di stomaco. Le storie raccontate si susseguono con verve, esuberanza e un tocco di esibizionismo. La prosa di Gero Mannella è pulita, sottile e assolutamente lontana dalla grossolanità che caratterizza la comicità contemporanea.

Il killer dei qwerty è un testo assolutamente godibile, i voli pindarici di Liberovici sono destinati a diventare anche quelli del lettore che, a fine lettura, si ritrova sazio e stordito.

Il volume è edito da Ad Est Dell’Equatore grazie al progetto Produzioni dal Basso, una piattaforma italiana indipendente di crowdfunding.

Un ispettore in stile Groucho Marx
Repubblica

C’è qualcosa del Calvino giocoso, di Pennac, di Perec
Il Mattino

 

Informazioni:

http://www.geromannella.com/

 

 

Sandra Noto