Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze

falli soffrire gli uomini preferiscono le stronzeFalli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze. Falli soffrire è un libro piuttosto particolare; dietro una dialettica moderna e veloce vengono delineati i nuovi canoni della seduzione e le nuove vie della femminilità.

Al suo interno troviamo come lo stereotipo di donna affettuosa e remissiva venga messo da parte per esaltare la figura di una donna consapevole e sicura di se;
questo tipo di donna, ricca di fascino e intellettuale, viene chiamata dall’autrice con l’appellativo provocatorio di “stronza”.

Sherry Argov definisce nel suo testo una donna magnetica e stimolante, forte, furba, indipendente e decisamente battagliera. Archiviata la figurata di massaia e moglie si fa largo l’immagine di una sensuale e intelligente compagna di giochi che non si annulla per il suo amante.

L’autrice ci chiede: “Mesi di noiosissime partite in televisione, di giornate con gli occhi appiccicati al cellulare in attesa che chiami. Disponibili, carine, presenti. E lui cosa fa?Ci molla. Per una che al massimo sa cucinare popcorn, non si fa mai trovare, si concede una volta sì e tre no.”

Non elogia la bellezza fatta solo di tacchi e rossetto, piuttosto incalza poi con: “A prescindere da quanto sia bella una donna, il solo aspetto fisico non basta a garantirle il rispetto.La facciata potrà attrarlo, ma è la vostra indipendenza che manterrà viva la fiamma.

Un libro curioso e veloce che tratteggia con allegria e precisione l’immagine di una generazione di donne nuova e determinata.