Dimagrire con la dieta idrica

Caterina Stabile

Dimagrire con la dieta idricaDimagrire con la dieta idrica. La dieta idrica è un regime alimenatare semplice, efficace, naturale ed economico. Infatti, la cossidetta dieta idrica si basa sul principio, ormai largamente e pienamente risaputo, che bisogna bere giornalmente circa due litri di acqua: l’acqua, oltre ad essere priva di calorie, aiuta a eliminare le scorie dall’organismo attraverso la diuresi, ha effetti digestivi ottimali specialmente se ricca di bicarbonato ed aiuta a saziare il senso di fame in modo più efficiente di quanto non facciano bibite e succhi di frutta, che addirittura aumentano il senso di sete e quindi incentivano il loro maggiore consumo.

Quindi, a parte bere quando se ne avverte il bisogno è anche utile seguire alcuni consigli, quali bere: un bicchiere di acqua appena svegli; un bicchiere prima di mangiare tutte le volte che si avverte la fame; 2 bicchieri prima dei pasti principali; un bicchiere prima di dormire. Seguendo questi suggerimenti si può mangiare quello che si vuole ottenendo degli efficaci risultati che permettono di raggiungere il peso forma. La spiegazione di tale efficacia dell’acqua si ritrova nelle proprietà stesse dell’ acqua che per ogni essere umano è il principale nutriente. Inoltre, l’ acqua aiuta a bruciare i grassi e dà senso di sazietà. In particolare, poi, l’acqua gassata amplifica l’effetto sazietà e contrariamente a quello che comunemente si crede non fa ingrassare o gonfiare.

Bisogna considerare quei regimi alimentari a base di costosi beveroni delle specie di diete idriche. Comunque in ogni dieta dimagrante l’acqua deve possedere delle proprie qualità per soddisfare a pieno l’organismo, deve quindi essere: fresca, sana, non conservata, con un residuo fisso solo di calcio e magnesio non inferiore ai 150 mg.

La dieta idrica può essere utile soprattutto d’estate dal momento che favorisce l’eliminazione di solidi e permette di tenersi leggeri. È una buona scelta, anche secondo il parere medico, visto che depura e libera dai radicali liberi, a patto, però, di farlo per un solo giorno a settimana. Digiunare non va mai bene ma se per un giorno si beve molta acqua, almeno un litro e mezzo, e si sostituisce al cibo solido alcuni centrifugati di verdura e frutta, si possono apportare dei benefici a tutto l’organismo. Un’unica giornata con sole 500 calorie, al posto delle 1.200/1.400 abituali, fa bene. L’energia la dà il fruttosio dei centrifugati di frutta e verdura di stagione. Da evitare succhi di frutta commerciali che hanno il 45% di saccarosio. Si può optare invece per uno yogurt magro per le proteine.