Prevenire e combattere la cellulite senza creme

Marco Quintieri

Non sempre le creme anti-cellulite rappresentano la soluzione più appropriata per combattere la pelle a buccia d’arancia e gli altri inestetismi che compaiono sui glutei e sulle cosce: una valida alternativa può essere individuata, infatti, nei leggings snellenti, che hanno anche il pregio di favorire la perdita di peso. A condizione, però, che vengono abbinati a un regime alimentare ipocalorico e allo svolgimento di una regolare attività fisica.

Cosa sono i leggings snellenti

Quando si parla di leggings snellenti si fa riferimento a speciali pantaloni che si caratterizzano per un effetto dimagrante, ideali per chi vuole sfoggiare un fisico tonico e al tempo stesso armonioso. Questi indumenti modellanti possono essere utilizzati in qualsiasi momento della giornata, sia in casa che fuori: che si tratti di andare a far la spesa, di recarsi al lavoro, di fare esercizi in palestra o di svolgere qualsiasi altra attività, garantiscono il massimo della praticità e gli standard di comfort più elevati, oltre a rappresentare degli alleati indispensabile nella guerra ai chili in eccesso. Sul mercato sono molte le proposte a disposizione, ma tutte sono accomunate dalla capacità di rimodellare la figura.

Come e perché funzionano i leggings contro la cellulite

Grazie a leggings di questo tipo, dunque, si ha la possibilità di dire addio a creme e unguenti che spesso risultano scomodi perché ungono e sporcano. I pantaloni anti-cellulite, invece, contribuiscono a rimodellare la figura e al tempo stesso aiutano a rassodare i muscoli mentre si è in movimento. Vi si può ricorrere non solo per far sparire la pelle a buccia d’arancia, ma anche per rassodare la zona addominale, i glutei e le cosce: insomma, un vero toccasana in previsione della tanto temuta prova costume, quando ci si potrebbe sentire un po’ in imbarazzo per colpa di un corpo non perfettamente scolpito.

I leggings di BeGood

Tra i leggings anticelllulite che meritano di essere presi in considerazione per la loro efficacia ci sono senza dubbio quelli di BeGood: si tratta di capi brevettati e speciali che associano un effetto idratante a capacità snellenti e modellanti. Ciò avviene per mezzo della stimolazione della microcircolazione, per effetto della quale gli inestetismi della cellulite possono essere ridotti. I leggings di BeGood riducono i fianchi, il giro vita e il giro coscia, e in più drenano i liquidi di troppo. Ciò significa che la pelle può essere idratata senza che ci sia la necessità di usare creme, per una sensazione di leggerezza decisamente unica. I primi risultati possono essere notati addirittura nel giro di dieci giorni.

Come sono fatti i leggings snellenti

A seconda del modello per cui si decide di optare, i leggings snellenti possono generare effetti diversi: ci sono, per esempio, quelli che aumentano il calore e agevolano la microcircolazione, mentre altre soluzioni contengono l’aloe vera, la centella asiatica e la caffeina, che sono delle sostanze considerate capaci di bruciare i grassi. Il suggerimento degli esperti è quello di tenere addosso i leggings quando ci si allena e si fa sport, in modo da conseguire risultati ancora migliori.

I leggings snellenti sono scomodi?

Non ci deve essere alcun timore dal punto di vista del comfort: si tratta a tutti gli effetti di leggings, e in quanto tali garantiscono la massima comodità, anche in virtù di una straordinaria traspirabilità. In sintesi, l’effetto snellente si combina con quello tonificante, complice l’impiego di materiali che comprendono componenti anti-cellulite. Si tratta di microcapsule che, una volta che sono state assorbite dalla pelle, fanno in modo che il corpo diventi più snello. E non è tutto, perché c’è da tenere conto anche dell’effetto massaggiante, che determina una pelle soda e liscia.