Le proprietà delle bacche di açai

Caterina Stabile

Le proprietà delle bacche di açai

L’attenzione della scena scientifica internazionale negli ultimi anni si è concentrata sulle proprietà delle bacche di açai, dei piccoli frutti di colore blu originari della foresta pluviale sudamericana che nascono da una palma arborea originaria del Sudamerica, e che ricordano molto i mirtilli anche per quanto riguarda la ricca composizione di antiossidanti.

In Brasile questi frutti sono noti con il  nome di bacche della bellezza e vengono comunemente conosciute come un alimento prezioso per la pelle agendo positivamente in caso di alcuni problemi che colpiscono l’epidermide.

Le bacche di açai si sono fatte conoscere nel resto del mondo soprattutto grazie al suo effetto anti-età da ascrivere all’alto contenuto di antiossidanti e di antocianine che contrastano l’invecchiamento cellulare e dei tessuti, inoltre gli antiossidanti presenti in questi frutti sono utili per proteggere il cuore e l’apparato cardiocircolatorio, oltre a rendere più elastiche le pareti delle arterie; da diversi studi è emersa anche la sua azione anticolesterolo grazie alla presenza dei steroli vegetali che salvaguardano i vasi sanguigni. Tenendo conto dei risultati raggiunti da alcuni studi scientifici, condotti presso l’Università Federale di Rio de Janeiro, l’estratto delle bacche di acai è efficace per combattere i germi, mentre uno studio condotto dal National Institutes of Medicine ha rivelato che la polpa ricavata dalle bacche di açai consente di ridurre gli effetti negativi di una dieta ricca di grassi, quindi è consigliato come alimento per coloro che desiderano perdere peso; da alcuni studi è stato appurato che il consumo di queste bacche sarebbe utile per prevenire i sintomi della menopausa e stimorebbe la circolazione sanguigna verso gli organi genitali, soprattutto maschili. Secondo uno studio scientifico pubblicato dal Journal of Agriculture and Food Chemistry, i polifenoli contenuti nelle bacche di acai sono in grado di ridurre lo sviluppo delle cellule cancerogene fino all’86%: le sostanze presenti nel frutto sarebbero in grado di distruggere le cellule tumorali prima della loro proliferazione incontrollata.

Benefici-delle-bacche-di açai

Si raccomanda invece di utilizzare l’olio estratto dalle bacche di açai come trattamento topico per la pelle per assicurarsi un valido effetto antietà dal momento che proteggono le cellule di tutto il corpo dagli attacchi dei radicali liberi e dall’azione di agenti esterni. Riassumendo le virtù da attribuire a questi piccoli frutti di colore blu vanno selezionate non solo le qualità contro l’invecchiamento ma anche le proprietà anti-cancro, inoltre sono una fonte preziosa di vitamina C e di acido ellagico per questo aiutano il sistema immunitario a difendersi contro gli agenti nocivi, in più forniscono proprietà anti-infiammatorie che contribuiscono a supportare il sistema immunitario prevenendo le reazioni allergiche; si può ricorrere a questo superfood per lenire i problemi digestivi beneficiando delle sue proprietà disintossicanti e dell’apporto di fibre vegetali; questo rimedio green è utile per migliorare i livelli di energia combattendo stati di affaticamento e stress.

Proprietà-benefiche-delle-bacche-di-açai

Da noi è difficile trovare il frutto proveniente da agricoltura biologica, mentre è più facile reperire succhi ed integratori a base di estratti delle bacche, che vengono vendute anche sotto forma di integratore naturale ad alta concentrazione nel formato di capsule vegetali; un’altra formulazione comune delle bacche di açai è quella in polvere, da utilizzare come integratore alimentare biologico dal potere dimagrante, ma anche nutrivivo visto che si caratterizza per un mix di: vitamine, antiossidanti, amminoacidi e sali minerali (calcio, potassio e fosforo).