Le proprietà curative del basilico sacro tulsi

Caterina Stabile

Le proprietà curative del basilico sacro tulsi

Per le sue numerose proprietà medicinali, il basilico sacro tulsi è molto apprezzato non solo dalla medicina ayurvedica, poiché anche in Occidente sono state appurate tutte le sue proprietà curative.

Quest’erba potente originaria del sudest asiatico è stata sottoposta a numerosi studi scientifici che hanno avuto modo di confermare gli effetti benefici che vanno dalla sua azione antivirale al potere anticancro.

Per le sue proprietà antivirali ed antinfiammatorie è efficace in caso di congiuntivite e per prevenire la cataratta contrastando lo stress ossidativo e la formazione di proteine insolubili che causano la malattia

La medicina orientale suggerisce il ricorso a questo rimedio naturale per rafforzare il sistema immunitario e così scongiurare l’insorgenza di infezioni virali e batteriche, tosse, raffreddore. Per poter beneficiare di tale azione, basta annusare la pianta o tenerla in un vaso in casa, si possono poi mettere delle foglie di basilico tulsi nell’acqua potabile o nelle pietanze per beneficiare della sua azione antivirale e antibatterica. In Oriente anche se non è comune come gli altri tè, viene generalmente bevuto per lenire il mal di stomaco, si tratta infatti di un valido rimedio in caso di diarrea e di vomito, si possono usare le bustine di tè a base di basilico sacro o la polvere essiccata. Questa pianta è nota anche come palliativo naturale in grado di placare il mal di testa e l’emicrania, in tal caso può essere assunto come infuso oppure lo si può inalare attraverso un diffusore nel quale inserire l’olio essenziale di basilico sacro. Si raccomanda inoltre come trattamento contro la febbre, soprattutto connessa a focus di natura batterica e virale, il rimedio naturale infatti agisce direttamente contro i responsabili dell’infezione. Il basilico tulsi è efficace per alleviare gli attacchi di asma dal momento che allevia la congestione e migliora la respirazione. Come trattamento topico, l’olio essenziale di basilico tulsi può essere applicato sulla pelle per dare sollievo a punture di insetti o morsi, ma è anche utile contro l’acne, eczema, psoriasi, macchie cutanee; grazie poi alle sue proprietà antinfiammatorie ed antimicrobiche si dimostra efficace in caso di acne. Per l’igiene del cavo orale si può fare affidamento al rimedio green, beneficiando dell’azione disinfettante che contrasta i batteri in bocca che causano carie, placca, tartaro, alitosi, ulcere in bocca; si consiglia di bere una tisana di basilico tulsi, oppure di aggiungere una goccia di olio essenziale di basilico tulsi sullo spazzolino con il dentifricio ma anche di masticare le foglie dell’erba. Per le sue proprietà antivirali ed antinfiammatorie è efficace in caso di congiuntivite e per prevenire la cataratta contrastando lo stress ossidativo e la formazione di proteine insolubili che causano la malattia. Sfruttando la sua proprietà adattogena il basilico tulsi può migliorare lo stress fisico, chimico, metabolico e psicologico, in particolare la pianta è capace di contrastare lo stress metabolico attraverso la normalizzazione della glicemia, della pressione sanguigna e dei livelli lipidici. Diverse ricerche hanno dimostrato che il rimedio naturale riduce l’infiammazione del tessuto cardiaco e può prevenire le malattie cardiovascolari inibendo un enzima ossidativo che provoca l’aterosclerosi.

Basilico sacro tulsi

La concentrazione di eugenolo nel basilico tulsi favorisce la riduzione dei livelli del colesterolo LDL e dei trigliceridi, aumentando invece quelli del colesterolo buono HDL. Recenti studi hanno confermato che il consumo regolare di basilico tulsi svolge un’azione antitumorale aumentano l’attività antiossidante e rendendo meno suscettibili i soggetti allo sviluppo di cellule tumorali a carico di polmone, bocca, pelle, fegato.