La pratica orientale dello shinrin-yoku: Il bagno nel bosco

Caterina Stabile

La pratica orientale dello shinrin-yoku: Il bagno nel bosco

Per ritrovare un contatto diretto con la natura sono di grande aiuto delle pratiche di origine orientale che promuovono la completa immersione all’interno dell’ambiente naturale.

Tra le varie discipline che stanno influenzando il mondo Occidentale va segnalato il bagno nel bosco, una disciplina che arriva direttamente dal Giappone con il suo nome poetico “shinrin-yoku”.

Questo rituale promuove gli effetti positivi di tipo salutare del contatto con il verde in quanto il corpo immerso nella natura viene sollecitato attraverso lo stimolo diretto dei sensi. La pratica del bagno nel bosco garantisce inoltre l’acquisizione di un maggiore equilibrio e senso di armonia tra mente e corpo, mentalità e fisicità. Immergersi nei boschi invita a scappare dalla città e dai ritmi frenetici che causano diversi disturbi quali: stress, ansia, mal di testa, depressione, affaticamento mentale, insonnia, dolori muscolari, irritabilità che possono evolvere talora in delle patologie più preoccupanti dal punto di visto psichico e fisico.

shinrin-yoku-bagno-nel-bosco

L’uomo moderno deve ritrovare il contatto con la natura per stare meglio grazie allo shinrin-yoku, basta allontanarsi dalla routine quotidiana e stressante anche solo per due ore per passeggiare a piedi nudi su un prato o per concedersi una breve gita in campagna. Ad accreditare gli effetti benefici sulla salute offerti dallo shinrin-yoku ci sono i risultati di alcuni studi scientifici dai quali traspare che chi si dedica con una certa frequenza a tale rituale può ottenere un miglioramento dell’umore in quanto si combatte lo stato depressivo e lo stress. Passeggiando nel bosco si stimola la vista, l’udito, l’olfatto, il tatto che vengono sollecitati di continuo, riportando il corpo e la mente al momento presente, favorendo un completo rilassamento. Tra gli altri benefici che può offrire al benessere dell’uomo vanno segnalati anche degli effetti positivi quali: un miglioramento della salute cardiovascolare e metabolica; un rafforzamento delle difese del sistema immunitario; la maggiore produzione di proteine antitumorali; un concreto potere dimagrante.