Infuso di sobacha: Benefici

Caterina Stabile

Infuso di sobacha: Benefici

Una bevanda dall’effetto detox come l’infuso di sobacha può essere testata per sperimentare i suoi benefici, prendendo esempio dai giapponesi che lo bevono al mattino, aggiungendo un po’ di miele o sciroppo di agave.

Grano-saraceno-per-Infuso-di-sobacha

Il termine è una parola giapponese formata dal termine soba (grano saraceno) e cha (), ma si conosce anche con il nome di tisana di grano saraceno tostato da poter bere sia caldo che freddo. In Giappone i semi di grano saraceno vengono utilizzati per la preparazione della farina utilizzata per la preparazione dei famosi noodles di soba. Oltre a non contenere caffeina e teina, il sobacha non contiene glutine mentre è ricco di fibre, proteine vegetali e sostanze antiossidanti, più precisamente in questo ingrediente vegetale si accumula una buona fonte di vitamina B e sali minerali (magnesio, calcio, potassio).

Si tratta di una bevanda altamente detossinante da assumere al mattino come fanno i giapponesi, in modo da poter beneficiare al meglio della sua azione di tipo drenante, la tisana inoltre si dimostra un rimedio green utile per combattere l’acidità grazie alle sue proprietà alcaline, in più favorisce la digestione in caso di fase digestiva laboriosa.

Si può bere il sobacha come trattamento salutare se si ha la necessità di ridurre l’insufficienza venosa oppure di migliorare la circolazione sanguigna. L’infuso a base di grano saraceno tostato viene consigliato anche a chi è particolarmente spostato in quanto agisce da tonico capace di far recuperare le forze in periodi di eccessivo affaticamento fisico, agendo anche da rimedio utile per combattere lo stress psico-fisico. Si consiglia di seguire attentamente il rituale di preparazione orientale della tisana di grano saraceno tostato, che consiste nel lasciare in infusione per tre minuti tre cucchiai di semi di sobacha in acqua portata a ebollizione, dopo aver atteso questo tempo di infusione si può filtrare la tisana.