Come allenare gli addominali per avere la pancia piatta

Caterina Stabile

Come allenare gli addominali per avere la pancia piattaCome allenare gli addominali per avere la pancia piatta. Molti pensano che per avere la pancia piatta sia necessario solo fare qualche esercizio per gli addominali, ma non è così semplice, infatti bisogna prima di tutto perdere i chili di troppo, eliminando così il filo di pancetta che non si può trasformare in muscoli. Dopo aver compiuto questo fondamentale passo, allora si può passare al secondo step ossia concentrarsi sugli esercizi specifici per gli addominali ottenendo come obiettivo la pancia piatta. Chi vuole dedicarsi esclusivamente agli addominali generalmente non ha il problema dei chili in eccesso, ma vuole solo tonificare i muscoli. Comunque sia, nel caso si devono smaltire dei chili, è necessario un regime alimentare sano ed equilibrato, in grado di assicurare all’organismo tutto ciò di cui ha bisogno, senza dover ricorrere a diete particolari, basta il buon senso e la misura, per ottenere dei buoni risultati. Inoltre, occorre un’attività fisica quotidiana di tipo aerobico, quindi corsa, marcia, cyclette, tapis roulant e altro, la sola in grado di far perdere i chili di troppo e di assicurare il giusto equilibrio psicofisico. Questo tipo di allenamento aiuta ad aumentare i tasso metabolico, ovvero a ravvivare un metabolismo un po’ spento e, quando questo avviene, è più facile perdere peso. Sono proprio gli esercizi aerobici, detti anche esercizi cardiovascolari, quelli che migliorano l’attività metabolica.

Per quanto riguarda invece gli addominali, per tonificare i muscoli è necessario eseguire non solo degli esercizi mirati, ma anche procedere lentamente, mai a ritmi sostenuti, altrimenti si perde il controllo muscolare e gli effetti non saranno più gli stessi. Inoltre, si pensa molto comunemente che gli addominali vadano allenati per sezioni separate, chi ha come obiettivo quello di voler eliminare la classica pancetta si concentra di solito soprattutto sulla parte bassa dell’addome, ma questo è sbagliato. Infatti, il retto addominale è un unico muscolo, con origine nella sinfisi pubica e inserzione nel processo xifoideo all’altezza della 5°, 6°, 7° costa, l’unica separazione di carattere anatomico è rintracciabile tra la parte destra e sinistra, unite a loro volta dalla linea alba; quindi, avendo una sola origine ed una sola inserzione non è possibile far lavorare in modo distinto la parte alta e la parte bassa.

Lo squat è tra gli esercizi più consigliati, visto che punta a tonificare e rinforzare la muscolatura degli arti inferiori, ma anche degli addominali; e poi è caratterizzato da un movimento semplice e quasi naturale, dal momento che lo eseguiamo, inconsciamente, ogni qual volta che ci sediamo e solleviamo da una sedia. Se si possiede un bilanciere l’esercizio si rende ancora più efficace, ma è possibile utilizzare anche solo un manico di scopa oppure si possono posizionare le mani incrociate dietro la nuca. Si inizia con il sistemarsi in posizione eretta, con il bilanciere, o con il manico di scopa poggiato sulle spalle facendolo passare dietro il capo. Le gambe vanno tenute leggermente divaricate, si scende lentamente, mantenendo il busto eretto, fino a che le cosce sono parallele al suolo, e poi si risale sempre lentamente per riportarsi in posizione eretta. Effettuare 3 serie da 10-15 ripetizioni di questo esercizio.

addominali, pancia piatta, esercizi,Un altro esercizio efficace è il crunch: si parte sdraiandosi sul pavimento in posizione supina, con le mani incrociate dietro la testa e le ginocchia piegate con i piedi poggiati al pavimento. Bisogna poi sollevarsi lentamente, sempre con le braccia dietro la testa, cercando di avvicinare il torace il più possibile alle ginocchia, dopo di che si torna nella posizione di partenza. Eseguire 3 serie da 10-15 ripetizioni.
Per tonificare gli addominali vi sono anche tanti altri esercizi, tutti più o meno semplici da eseguire e tutti in grado dare degli ottimi risultati in poco tempo, ma l’importante è la costanza, inoltre per ottenere la pancia piatta senza incorrere in dolori di schiena, bisogna concentrarsi principalmente sugli addominali classici, anche se da soli gli esercizi fisici non possono fare molto, quindi è bene adottare un regime alimentare sano e privo di eccessi.