Come scegliere un taglio di capelli con carrè

Caterina Stabile

carre, scelta, diverse variantiCome scegliere un taglio di capelli con carrè . Caschetto, carrè, bob: diversi nomi per indicare un taglio elegante e femminile ma allo stesso tempo sbarazzino e brioso. Gli hairstyling hanno proposto talmente tante versioni che è possibile adattare un taglio a caschetto ai desideri, alle caratteristiche fisiche ed allo stile di ogni donna. Di solito questo taglio di capelli sta bene a tutti i tipi di viso, è facile da portare ed è semplice da personalizzare: basta un colpo di spazzola per trasformarlo completamente. In più, mette in risalto gli zigomi ed intensifica la profondità dello sguardo, soprattutto se portato con la frangia.

Esistono due tipi di tagli: i carré ed i dégradé, ossia gli haircut scalati. Il carré ha una forma geometrica e strutturata, con tutti i lati uguali, quando non si rispetta questa regola, allora si opta per un taglio scalato, che nelle ultime stagioni riscute grandi consensi. L’ultima tendenza è il cosiddetto taglio blaireau: un carré pieno e dritto che conferisce al proprio look una nota ben più marcata di personalità e carattere.

carre, viso quadratoQuando si sceglie il caschetto, la cosa più importante è scegliere lo stile che meglio si adatta al proprio visi ed anche alla propria personalità. Di norma, la lunghezza del caschetto è legata alle proporzioni: i capelli devono arrivare alle spalle se il collo è lungo, mentre devono essere in linea con la mandibola se il collo è corto, in modo da slanciarlo. Per un collo di misura normale, l’ideale è un caschetto all’altezza del mento. Inoltre, la lunghezza del caschetto dipende anche dalla forma dal viso: chi ha il volto tondo o quadrato dovrebbe evitare un caschetto che arriva al mento. Per dissimulare un mento aguzzo meglio optare per un carrè in linea con la mandibola; le donne dal viso a diamante dovrebbero invece scegliere un caschetto che arriva al mento.

Per quanto riguarda lo stile del proprio carrè è necessario anche tener conto della forma del volto. Se il viso è ovale andrà bene un caschetto dalle linee geometriche, da portare voluminoso e vaporoso; se invece il viso è tondo, meglio evitare il caschetto severo, meglio un carré un po’ mosso da abbinare ad una frangia sfilata. Una donna con la forma del viso a cuore dovrebbe decidersi per un caschetto più lungo, con frangia laterale scalata e più pieno vicino agli zigomi. Chi ha il volto quadrato potrà sfoggiare un carré spettinato; mentre ad un viso lungo si addice un caschetto corto capace di accorciarlo visivamente.

caschetto asimmetrico, ciuffoIl carrè in abbinamento alla frangetta è una scelta di stile in quanto tende a valorizzare l’attenzione sullo sguardo, mettendo anche gli zigomi in evidenza, per questo motivo diventa decisivo abbinare al proprio taglio a caschetto la frangia più adatta. Le donne con il viso quadrato devono prediligere una frangia lunga e scalata in grado di creare una certa rotondità. Invece, chi ha il volto tondo, potrà esibire una frangia leggera, scalata e leggermente sfalsata ai lati. Mentre le donne dal caratteristico viso allungato, potranno optare per una frangia laterale lunga e sfilata. Infine al viso dalla forma a cuore si addice una frangia piena e dritta.

Il carrè si rivela inoltre una pettinatura femminile estremamente versatile, visto che permette ad una donna di poter scegliere di fare una piega liscia con le punte verso l’interno o una piega sparata, ed ancora giocare con diverse texture scegliendo uno stile mosso e sbarazzino. La piega potrà essere poi facilmente sperimentata utilizzando un prodotto di styling per mantenere i capelli in piega, tenendo conto del tipo di capelli.

Gallerie Foto