Come dare corpo ai capelli fini con la tecnica back comb

Caterina Stabile

Come dare corpo ai capelli fini con la tecnica back comb

Addio capelli piatti e privi di volume, grazie alla tecnica back comb messa a punto dall’hairstylist Beppe D’Elia che opera nel suo salone esclusivo in via Monte di Pietà a Milano, Beautick.

Per rendere la vita delle donne più facile è stata proposta una strategia di taglio capace di animare la testa delle donne, garantendo così la possibilità di scegliere diversi tipi di hairlook dallo stile personale.

La tecnica di taglio back comb si caratterizza per un procedimento che assicura un effetto tridimensionale che garantisce alla chioma un dinamismo soft ed una maggiore profondità. Si parte con la selezione di una ciocca guida per scegliere la lunghezza del perimetro o delle scalature, dopo questo primo step tradizionale si passa all’applicazione di una micro-scalatura delle ciocche dall’interno, in questo modo strategico si acquisisce corposità.

Capelli-sottili-come-dare-volume

Dopo questi primi passaggi si esegue una tecnica di taglio innovativa: si dividono alcune ciocche e di queste il 70% dei capelli va cotonato, mentre il 30% viene tagliato, si tratta di un procedimento di micro-layer che interessa la parte interna della capigliatura con lo scopo di dare sostegno al taglio grazie alla strutturazione di un sofisticato volume che dona ai capelli fini più vitalità. L’hairstylist Beppe D’Elia associa alla tecnica di taglio back comb uno styling ad hoc, così dopo aver asciugato i capelli si raccomanda l’uso di una mousse dall’effetto non eccessivamente fissativo, in questo modo le ciocche restano più fluide, in modo da essere disciplinate con maggiore facilità; si possono usare non solo mousse ma anche delle specifiche creme volumizzanti da applicare dalla radice fino alla lunghezza. L’ultimo step consiste nella fase di asciugatura: i capelli devono essere asciugati prima con le mani a testa in giù, sollevando le radici, ultimando l’asciugatura servendosi di una spazzola ragno, ossia quei tipi in plastica con i denti molto larghi, in questo modo si facilita il sollevamento delle radici che vengono così fissate dal calore proveniente dal getto del phon.

Gallerie Foto