Capelli in salute grazie alle vitamine

Caterina Stabile

Capelli in salute grazie alle vitamine

La salute della chioma passa per ciò che mangiamo, per questo in caso di capelli deboli, sfibrati e che tendono a cadere in abbondanza è bene integrare nella propria alimentazione una buona scorta di vitamine benefiche, per fortificare i capelli e mantenerli sani e radiosi.

Gli alimenti che agiscono direttamente sulla salute della propria capigliatura sono quelli ricchi di vitamine, e tra gli alleati più preziosi si raccomanda la vitamina A presente in diversi alimenti quali tuorlo d’uovo, fegato, pesci grassi, verdure a foglia verde; questa sostanza promuove un effetto antiage perché preserva l’organismo dall’invecchiamento.

Non devono mancare le numerose vitamine del gruppo B tra cui la vitamina B1, di cui sono ricchi i legumi, che assicura una maggiore robustezza dal fusto fino alla punta. In caso di secchezza della cute con ridotta produzione di sebo è bene assicurarsi una buona dose di alimenti contenenti vitamina B2, che si trova nelle uova, nei latticini, nei broccoli e nei fagiolini. In caso di problemi metabolici, si può stimolare il suo corretto funzionamento consumando la vitamina B3 presente principalmente nella carne bianca, nella carne i vitello, nel fegato di manzo, nel salmone, nel tonno, nel pesce spada, nel lievito di birra, nelle arachidi.

Non devono comunque mancare tutte le altre vitamine del gruppo B per assicurare la salute dei nostri capelli

L’apporto della vitamina B4 stimola l’attività dei follicoli piliferi, questa sostanza è disponibile soprattutto nella carne, nel tuorlo d’uovo, nei cereali, nelle patate, nei pomodori. È indispensabile poi la vitamina B5 che oltre a rafforzare il fusto favorisce la ricrescita dei capelli, si devono in tal caso consumare alimenti quali: uova, fegato, funghi, broccoli, arachidi. Invece la vitamina B6 migliora l’assimilazione delle proteine, si può reperire questa sostanza in alimenti quali: carne, pesce, pane integrale, peperoni, spinaci, patate, piselli, patate, broccoli, asparagi, cime di rapa, carote, germe di grano. In caso di dermatite seborroica si può migliorare il metabolismo lipidico assumendo alimenti contenenti la vitamina B8 quali: carne, pesce, latte e formaggi, tuorlo d’uovo, lievito di birra, verdure e frutta. I capelli devono assicurarsi anche una buona dose di vitamina B9 in quanto stimola la sintesi delle proteine, tra cui la cheratina, contrastando la caduta dei capelli, è necessario dunque consumare in abbondanza legumi, cereali, verdure a foglia verde (spinaci, broccoli, asparagi, lattuga), frutta (limoni, arance, kiwi, fragole). Un’altra vitamina amica della capigliatura è la vitamina E in quanto contrasta i radicali liberi che causano la caduta dei capelli, è bene consumare oli vegetali e cereali integrali.

Gallerie Foto