Acconciature con capelli pettinati indietro: tendenza hairstyle estate 2019

Caterina Stabile

Acconciature con capelli pettinati indietro: tendenza hairstyle estate 2019

Le contaminazioni vintage e di ispirazione mannish animano le ultime mode hairstyle che giocano con il wer effect e con i capelli pettinati indietro, degli elementi di styling che caratterizzano non poche acconciature cool da poter sfoggiare nel corso dell’estate 2019.

Le pettinature con capelli disciplinati all’indietro rimandano agli anni ’80 evocando un grintoso e nostalgico hairlook da poter ricreare sui tagli di capelli corti, medi e lunghi da portare sciolti ma anche legati in conci alti oppure in semiraccolti.

Tra le acconciature più originali dalle quali poter prendere spunto, per dare al proprio look un twist in più si suggerisce ad esempio di disciplinare le chiome lunghe dando forma sul davanti ad una marcata riga laterale alta, con radici lavorate con della cera che permette di realizzare un suggestivo effetto wet; si può optare anche per una partitura laterale molto bassa che sostiene un discreto ciuffo voluminoso che ricade all’indietro di lato. Sui capelli di ogni lunghezza si possono creare degli scenografici incroci realizzando due partiture laterali e poi sovrapporre le ciocche centrali creando delle flat roots incrociate, basta usare una cera wet da applicare sulle radici.

Taglio-capelli-corti-pettinati-indietro-2019

Si può sperimentare un’acconciatura minimal con partitura laterale bassa e capelli pettinati dietro con un discreto movimento sinuoso che si ottiene realizzando delle flat roots, si può impreziosire questo hairdo indossando un fermaglio decorata da punti luce oppure una spilla gioiello dal gusto retrò. Chi ama i raccolti essenziali ma femminili può realizzare uno chignon morbido da fissare dietro la nuca e da accompagnare ad un ciuffo cotonato da portato tirare indietro, per dare sostegno si deve dare al volume un certo fissaggio usando della cera o della lacca, si potrà così sfoggiare un raccolto morbido dal volume amplificato sul davanti che crea una sorta di cresta. Anche una semplice coda di cavallo può essere lavorata pettinando tutti i capelli della zona della corona indietro sia nella versione wet che in quella dry; in alternativa si può associare alla coda un intreccio scenografico lasciando la sezione centrale liscia e creando invece ai lati delle doppie trecce.

 

Gallerie Foto