Insalate originali: Alla scoperta del tabulè

Caterina Stabile

Insalate originali: Alla scoperta del tabulè

Se si vuole portare in tavola un piatto fresco e dal gusto che richiama l’Oriente, per sostituire la classica insalata di riso oppure il cous cous, si può sperimentare il tabulè (o taboulè o tabbouleh).

Si tratta di una ricca insalata da consumare fredda tipica del Medio Oriente dove si consuma abitualmente, i suoi natali sono compresi nelle zone che vanno dalla Siria all’Iraq, ma viene consumato anche in Grecia ed in Turchia.

Il suo aspetto ricorda quello di un comune  cous cous e prevede come ingrediente principale il bulgur, ossia dei piccoli chicchi di frumento integrale. Nello specifico il bulgur è un prodotto a base di cereali che si prepara cuocendo a vapore i semi di grano duro germogliato, che in seguito vengono lasciati essiccare per essere poi macinati ed ottenere infine la granella da consumare. Questo prodotto a base di cereali si sta diffondendo ormai in tutta Europa e se ne conoscono vari tipi, anche se il bulgur più adoperato in Occidente è quello con i chicchi più grandi, ideale per la preparazione di piatti caldi (zuppe e minestre), invece la granella più sottile è consumata per le insalate, ma si può utilizzare anche come base per la preparazione di gustose crocchette e polpette inserendo diversi ortaggi e verdura di stagione.

Tabulè

La dieta vegetariana e vegana accoglie diverse ricette a base di bulgur, un ingrediente ricco di fibre e vitamine per questo molto digeribile. Una famosa ricetta a base di bulgur è il tabulè (dalla parola araba, taabil che significa “stagionale”) che si presta molto alla preparazione di piatti estivi e freschi, in quanto prevede al suo interno la presenza di diversi ingredienti freschi tra cui la menta, nella versione libanese si inseriscono diverse erbe, bulgur e lattuga romana; la versione preparata dalla cucina tradizionale armena prevede un caratteristico tabulè di colore rosso, che si ottiene dal mix di una purea di pomodori mescolata a peperoni e paprika. Si può anche assaporare la versione tipica della tradizione gastronomica turca che invece propone degli ingredienti insoliti tra cui il succo di melograno, in aggiunta alla passata di pomodoro ed al prezzemolo. Da un po’ di tempo il tabulè è stato scoperto anche in Italia, aprendosi a diversi condimenti andando spesso a sostituire il più noto cous cous, le versioni vegetariane possono includere olive e menta, prezzemolo e zucchine, pomodori e peperoni; le preparazioni a base di pesce possono invece prevedere l’aggiunta di gamberetti, tonno e polpo da associare a patate, carote, zucchine.