Crema diplomatica: Ricetta per farcire o decorare

Caterina Stabile

Crema diplomatica: Ricetta per farcire o decorare

Una crema alternativa alla crema pasticcera ed a quella inglese da poter realizzare come farcitura o decorazione per dolci, millefoglie, crostate, dessert al cucchiaio e biscotti è la crema diplomatica che si prepara semplicemente mescolando insieme la crema pasticciera e quella chantilly.

Questa preparazione si contraddistingue per un gusto fresco e delicato che ben si presta anche all’abbinamento con la frutta fresca come ad esempio fragole, lamponi, more, mirtilli, albicocche, pere, mele, banane.

La crema diplomatica, una preparazione basica della pasticceria italiana, è l’ideale per rendere i propri dolci ancora più golosi ed in più è facile da preparare usando pochi ingredienti quali:

  • 180 ml di panna fresca
  • 2 tuorli
  • 50 g di zucchero semolato
  • 15 g di farina 00
  • 250 ml di latte intero
  • la scorza di 1 limone bio (da sostituire volendo con mezza bacca di vaniglia)
  • 20 g di zucchero a velo
Preparazione

Il segreto per ottenere una consistenza soffice e liscia è quello di procedere con movimenti lenti dal basso verso l’alto

Si deve partire con la preparazione della crema pasticcera: si deve riscaldare il latte in un pentolino con la scorza di limone o con la bacca di vaniglia ed i suoi semi; nel frattempo si possono sbattere i tuorli delle uova e lo zucchero all’interno di una ciotola aggiungendo successivamente la farina. Il latte riscaldato deve essere versato sul composto a filo amalgamando con la frusta, dopo aver eliminato la bacca di vaniglia o la buccia di limone. Il composto deve essere riscaldato mescolando continuamente fino a quando la crema non si addensa; la crema pasticcera deve essere lasciata a raffreddare coprendola con un foglio di pellicola. Per preparare la crema chantilly si deve dapprima montare la panna fredda, ottenendo una consistenza corposa, si può poi aggiungere lo zucchero a velo setacciato mescolando delicatamente dal basso verso l’alto. Quando la crema pasticcera sarà completamente fredda si può unire la crema chantilly amalgamandole tra loro fini ad ottenere una consistenza spumosa ed omogenea. La preparazione della crema diplomatica è alquanto semplice, bisogna solo fare attenzione alla sua consistenza che deve risultare vellutata e corposa, si deve dunque mescolare con cura la crema pasticcera con la chantilly, rispettivamente in proporzioni di 1/3 e 2/3 circa, si può ottenere una consistenza più morbida usando le stesse quantità di crema e panna montata. Il segreto per ottenere una consistenza soffice e liscia è quello di procedere con movimenti lenti dal basso verso l’alto per evitare che la consistenza si smonti e che quindi il composto finisca per sgonfiarsi.