Come eliminare la cellulite ai glutei, cosce, pancia, gambe: rimedi

Caterina Stabile

Eliminare-la-cellulite-ai-glutei-cosce-pancia-gambe, come eliminiare la celluliteCome eliminare la cellulite ai glutei, cosce, pancia, gambe ecco i rimedi. L’inestetismo più diffuso e temuto dalle donne spesso dipende da un rallentamento della circolazione, esercizi mirati, trattamenti e cure estetiche da soli non bastano se non vengono associati ad una modifica delle cattive abitudini alimentari. Una delle migliori alleate per combattere la pelle a buccia d’arancia, migliorando l’estetica e la salute del proprio corpo, soprattutto nelle zone critiche: glutei, cosce, addome, è una corretta dieta.

La pelle detta “a materasso”, secondo gli specialisti in campo medico-nutrizionale, non è, infatti, solo il risultato di sbalzi ormonali, mancanza di attività fisica o cattiva circolazione. Quando la parte grassa prende il sopravvento su quella muscolare, gli equilibri funzionali ed estetici del nostro corpo entrano in crisi: il ristagno di acqua e linfa nei tessuti degli arti inferiori forma la cellulite. Problemi di circolazione ed un eccesso di adipe localizzato su cosce e glutei sono i principali imputati. Per combattere la cellulite allora bisogna favorire lo svuotamento del grasso dagli adipociti attraverso un’alimentazione mirata.

La dieta adatta si propone due obiettivi principali: il controllo del picco glicemico ed un’azione antiacidità attraverso degli alimenti “alcalinizzanti”. Il picco glicemico è l’incremento della glicemia che si verifica entro due ore da un pasto. Per quanto riguarda l’azione antiacidità va detto che l’acidità dipende dall’invecchiamento e da stili di vita errati: fattori che causano un eccesso di ioni idrogeno nelle cellule e nei tessuti. Per contrastare gli ioni idrogeno che alterano il collagene ed il tessuto connettivo sottocutaneo occorre mangiare in modo equilibrato: per ogni alimento acidificante (carne, salumi, formaggi e tutti gli alimenti di origine animale), bisogna mangiare quattro alimenti capaci di svolgere l’azione alcalinizzante. In un programma alimentare che contrasti efficacemente la cellulite non deve mai mancare frutta e verdura fresche, ricche d’acqua e minerali che contrastano l’acidosi. Un consiglio da mettere in pratica: iniziare ogni pasto con della verdura di stagione, meglio de cruda, che serve a controllare il passaggio del glucosio dall’intestino al sangue, tenendo bassa la glicemia e l’insulina.

Ci sono poi degli alimenti particolarmente efficaci contro la formazione della cellulite come:

– le melanzane, in quanto ricche d’acqua e di potassio, svolgono un’azione anti-ritenzione idrica;

– gli spinaci, che forniscono un basso apporto energetico in proporzione al volume ed alla sazietà che apportano, possiedono un elevato contenuto di potassio, fosforo, calcio e magnesio, stimolano inoltre la circolazione;

– il sedano, un vegetale dal forte potere alcalinizzante, ricco di potassio e vitamina C;

– le carote, meglio crude, svolgono un’azione antiossidante ed alcalinizzante;

– i mirtilli, grazie alla presenza di bioflavonoidi sono utili per il benessere delle pareti delle vene, stimolando anche la microcircolazione;

– i kiwi, anch’essi ricchi di bioflavonoidi capaci di tonificare i vasi sanguigni, e di vitamina C utile per proteggere i capillari;

– l’ananas, alimento anticellulite per eccellenza, ha un potere alcalino e contiene sostanze antinfiammatorie, ed è anche ricco d’acqua.

Ma per ridurre o eliminare la cellulite bisogna anche fare regolarmente esercizio fisico. Non tutta la ginnastica è adatta, un’azione efficace è svolta da: il tapis-roulant o la corsa su strada, la bike reclinata, lo step, lo spinning, l’acquagym. I primi risultati si ottengono solo attraverso la costanza e dopo 4-5 mesi.

Anche il massaggio combatte la cellulite, infatti, il linfodrenaggio aiuta ad eliminare i liquidi che ristagnano nei tessuti, agendo sulla cute e nel grasso superficiale; va eseguito naturalmente da un operatore esperto. Bisogna, infatti, praticare delle manovre specifiche: spinte circolari, spinte rotatorie, spinte a pomaggio e le frizioni.

Un altro rimedio estetico per la cellulite è la pressoterapia: un trattamento non invasivo che utilizza un’apparecchiatura che riempie d’aria degli applicatori anatomici in maniera sequenziale su diverse zone del corpo, da quelle periferiche a quelle centrali. L’operazione si ripete per cicli durante la stessa seduta e la pressoterapia segue il circolo venoso e linfatico favorendo il drenaggio dei liquidi e l’eliminazione delle scorie. Tale trattamento è utilizzato per migliorare le zone del corpo colpite da cuscinetti di grasso, il ciclo completo prevede 10-12 applicazioni per due o tre volte a settimana, il mantenimento, invece, va adattato alle esigenze individuali.