Cosa fare dei vecchi costumi da bagno

Marco Quintieri

Aspetta a buttarli nella spazzatura: possono riservarti ancora tante sorprese!

Finalmente le ferie sono arrivate anche per voi, quindi è tempo di tirare fuori i costumi da bagno, sperando che vadano ancora bene. Qualcuno si può ancora salvare, qualcun altro ormai è troppo fuori moda e altri ancora sono irrimediabilmente rovinati e persi. Prima di passare all’attacco, prima di sfogliare le collezioni moda mare 2019 per scegliere il nuovo bikini o costume intero, fermatevi un attimo: sapete che esistono dei modi per non buttare i modelli a cui, magari nel corso degli anni, siete state più affezionate? Allora facciamo così: prima di scendere maggiormente nel dettaglio, facciamo una breve panoramica su quella che è la moda mare di quest’estate e poi vediamo qualche metodo per riciclare i vecchi costumi da bagno. Pronte?

Moda mare 2019

Il primo aspetto che balza subito all’occhio è il revival: quattro sono i decenni (‘50 – ’60 – ’80 – ’90) che hanno ispirato la moda di quest’estate, non solo in spiaggia. Quello che ne è uscito fuori è un mix estroverso, che ha voglia di sperimentare, ma in maniera più posata: basta a disegni che stanno bene solo ed esclusivamente alle modelle taglia 42 in passerella (perché risultano eccessivi già a casa loro), portati anche da donne curvy perché non ci sono alternative. Ogni fisico ha delle linee e fantasie che lo esaltano e delle altre che lo imbruttiscono: se ne sono finalmente rese conto le clienti e loro stesse hanno trasmesso il messaggio alla casa di moda.

Entrando nello specifico in quella che è la moda mare, tornano i modelli ispirati alle formose pin-up anni ‘50, con reggiseni a balconcino e slip poco sgambati e a vita alta. Allo stesso tempo, e qui sta la tanto attesa differenziazione dei modelli, un pizzico di malizia in più, direttamente dagli anni ‘80, si può trovare nelle pesanti sgambature dei costumi interi (avete presente l’iconica serie tv Baywatch?) e di ogni altra variante attualmente conosciuta.

Alle tinte forti dai colori sgargianti, tipiche della stagione estiva, si uniscono fantasie optical e tropicali (dal gusto tipicamente anni ‘60). Le new entry di quest’anno sono i colori della terra, ma soprattutto il beige che è passato dall’essere un colore quasi insignificante al diventare un perno dello stile di questa estate. 

Banana Moon

Uno dei brand che meglio rappresenta la collezione moda mare 2019 è senza dubbio Banana Moon, i cui modelli sono ad oggi esportati in oltre cinquanta paesi del mondo. Questa casa di moda, specializzata nello swimwear, riunisce perfettamente le due sponde dell’Atlantico: da un lato l’estro creativo delle estati californiane, dall’altro il bagaglio di conoscenze e di ricerca della qualità tipicamente europeo. Se volete dare un’occhiata alle nuove proposte di questo marchio, non esitate a cliccare qui!

Riciclo creativo

Dopo aver fatto una panoramica su quelle che sono le proposte di quest’estate, vediamo tre proposte su come poter evitare di buttare quel caro, vecchio costume ormai superato che ci ha accompagnato per tanti anni. Ovviamente, prima di riutilizzarlo con altre funzioni, potete provare a fare due cose: ridecoratelo, ad esempio con paillettes, pietre e perline colorate, o (specie nel caso del bikini) spezzate i coordinati mischiando i pezzi ottenuti. Se proprio non vi soddisfa il risultato, ecco a voi qualche soluzione alternativa.

Accessori per la casa

I tessuti di cui sono fatti i costumi, lycra in primis, sono molto versatili e generalmente resistenti. Per questo motivo, una volta tagliati a dovere, i pezzi possono essere intrecciati tra loro per dar vita a colorati accessori per la casa (come sacche portaoggetti, tovagliette etc.).

Bambini, a me!

Dai costumi ormai in disuso degli adulti possono venir fuori numerosi lavoretti per i più piccoli, da portare avanti sotto la supervisione di mamma e papà. Perché non fare un bel pantaloncino per l’orsacchiotto di lui e magari dei coordinati per le bambole di lei? Basta scucire il vecchio costume, tagliarlo a modello (ce ne sono molti su internet) e il gioco è fatto!

Sacchettini profumati per l’armadio

Prendete il top a triangolo del vostro bikini, unite le coppe, cucitele su due dei tre lati (lasciando aperto quello tra il cordoncino per legare il reggiseno dietro la schiena e il gemello per le spalle). Cosa ottenete? Un perfetto sacchetto profumatore per l’armadio, da fissare all’asta proprio con i lacci ai lati dell’apertura stessa!