Prodotti cosmetici a base di peptidi biomimetici

Caterina Stabile

Prodotti cosmetici a base di peptidi biomimetici

I peptidi biomimetici (o peptidi di segnale) sono una componente essenziale di numerosi prodotti cosmetici presenti sul mercato beauty, si tratta di sostanze che permettono di migliorare lo stato della pelle e contrastare le rughe d’espressione, di fatto promuovono un effetto anti-aging modulando l’attività cellulare così da interagire con i recettori di membrana specifica.

La loro efficacia si esprime dando sostegno alla corretta funzione del derma, per questo contribuiscono a sorreggere la pelle ed allo stesso modo promuovono un effetto rimpolpante e tonicante.

Questi principi attivi vengono comunemente inseriti nella formulazione delle creme di bellezza di ultima generazione e simulano l’azione offerta alla pelle delle proteine naturali per questo motivo si dimostrano efficaci e ben tollerati. I peptidi biomimetici sono delle sostanze riprodotte in laboratorio, nello specifico si tratta di brevi sequenze di amminoacidi caratterizzati da una struttura similare alla parte attiva delle proteine naturali, la cui funzione è quella di penetrare nella cellula andando così a modificare il comportamento a cui segue la produzione di molecole, oltre a questo compito i peptidi biomimetici sono in grado di regolare i canali ionici responsabili dei flussi di membrana. Gli oligopeptidi biomimetici in pratica sono molecole costituite da pochi residui di amminoacidi agiscono così da messaggeri cellulari, andando a stimolare le cellule più profonde della pelle nella produzione di collagene ed elastina. Nelle formulazioni cosmetiche ormai si trovano comunemente diverse categorie di peptidi quali: Palmitoyl tripeptide-28 che stimola un fattore di crescita presente nel derma, favorendo così la sintesi di collagene; GHK (Liver Cell Growth Factor) che stimola la sintesi di collagene ed elastina; Acetyl hexapeptide-8 e palmitoyl hexapeptide-19, dall’effetto antiage per ridurre le rughe di espressione; Palmitoyl pepntapetide-3 che favorisce la produzione di collagene ed acido ialuronico. Queste proteine naturali riprodotte in laboratorio sono presenti non solo nella composizione di numerose creme viso e corpo, ma sono stati inseriti tra i componenti di medical device iniettabili, ed infatti gli oligopeptidi biomimetici vengono impiegate nella medicina estetica per ottenere diversi scopi quali: ripristinare l’efficienza dell’apparato cutaneo in caso di eccessivo rilassamento, rimpolpare le rughe d’espressione, dare compattezza alla cute, tonificare la pelle del viso, ispessire il capello quando viene trattato il cuoio capelluto.