Come valorizzare l’incarnato con il color correcting

Caterina Stabile

Come valorizzare l’incarnato con il color correcting

Per valorizzare il viso eliminando le discromie del viso si può sfruttare al meglio la tecnica del color correcting che consiste nell’applicare sul viso diversi colori di correttore che si adattano a tutti gli incarnati e permettono di mascherare specifici difetti del viso, i colori di correttori strategici sono essenzialmente 3: albicocca, verde, lilla.

Color correcting

Il correttore albicocca è una nuance neutra che può essere applicata strategicamente sul viso per schiarire le macchie scure e le occhiaie caratterizzate da un colore violaceo; invece il verde è il colore da scegliere per eliminare eventuali rossori; si può ricorrere invece al correttore lilla per illuminare le zone d’ombra del viso rendendo l’incarnato più acceso.

Per un maquillage impeccabile si possono seguire i consigli del color correcting che oltre ad indicare quale nuance di correttore adoperare suggerisce anche i punti del viso da coprire.

L’uso del correttore albicocca deve interessare le zone comprese tra fronte, mento, guance, naso; basta stendere delle sottili strisce da sfumare dal centro verso l’esterno focalizzando l’attenzione soprattutto sulle occhiaie, insistendo non solo sotto gli occhi ma anche sopra. In presenza invece di macchie della pelle scure si può intervenire per eliminarle visivamente adoperando un correttore albicocca, basta distribuire dei piccoli punti sulla pelle interessata dagli inestetismi e poi procedere con un’azione di tamponamento usando un pennello piatto oppure le dita. La tecnica del color correcting consiglia di ricorrere alla stesura del correttore verde da sfumare verso l’esterno per neutralizzare l’eventuale presenza di rossori e brufoli su guance, mento, angolo interno del naso. Per un incarnato più radioso si può usare il correttore lilla che consente di eliminare il sottotono grigio o giallognolo che tende a spegnere il colore del volto, per valorizzare i lineamenti del viso la distribuzione del prodotto deve interessare principalmente dei punti strategici del viso quali: naso, mento, zigomi e tempie.