Inviaci il tuo diario di viaggio e le foto delle tue vacanze a redazione@cafeweb.it

Viaggio in Perù verso Arequipa

Viaggio in Perù verso Arequipa

Il Perù è una regione mistica e pronta a garantire delle storie antichissime che non deludono le prospettive dei viaggiatori. Immaginate un’immensa pianura verde, delimitata da deserto e montagne. Questo è lo scenario offerto da Arequipa, la seconda cittadina più popolare del Perù.


Dalla popolazione locale è chiamata Ciudad Blanca, la città bianca che nel corso degli anni è diventata una destinazione turistica molto importante e capace di attirare le attenzioni i tutti. Quello che attira maggiormente i turisti sono le testimonianze precolombiane e gli elementi coloniale presenti nelle zone comuni.
Quando le colonie erano popolari Arequipa era il luogo dove le tradizioni europee furono proposte con forza e nel minor tempo possibile, la popolazione divenne di origine spagnola. Ai giorni nostri l’agricoltura e la pastorizia sono ancora le principali attività di guadagno.
L’itinerario alla scoperta di questa città parte da Plaza de Armas, una splendida rappresentazione di piazza peruviana.

Una parte è completamente invasa dalla grande Cattedrale, dove spiccano altissimi due campanili ricostruiti nell’800 a causa di un violento terremoto.

Caratteristico il portico a due piani situato lungo i tre lati della piazza, dove non mancano palme, lampioni a gas e una fontana bianca con giardino all’Inglese. Sempre nel punto di ritrovo popolare, gli edifici presenti sono stati interamente realizzati in pietra bianca, con ingressi finemente scolpiti con influenze moresche.
Incantevoli le residenze patrizie visibili a Arequipa, nella maggior parte dei casi sono tutte costruzioni che sono sopravvissute ai terremoti del passato. Incantevoli anche gli edifici coloniali che si contraddistinguono per le porte in legno intagliato o per le finestre in ferro battuto. Molto bella la Casa Ricketts, risalente al 1738 come seminario e attuale sede di una banca.
Fantastica Casa de la Moneda, con 200 anni i storia alle spalle e Casa Moral, che oggi ospita una banca e un museo. Spostandosi nella zona meno antica ecco la chiesa de la Compania, con la facciata caratterizzata dalla presenza d’innumerevoli colonne, spirali e uccelli dove si può intravedere anche lo stemma della città.
Un luogo sacro da non perdere è il Convento di Santa Catalina, dopo 400 anni d’isolamento è stato aperto al pubblico e nel periodo di massimo splendore le celle erano delle eleganti alcove, dove trovavano posto tappeti inglesi, tende di seta e lenzuola ricamate. Le antiche stradine presente all’interno del convento hanno dei nomi ancora i nomi originali che sicuramente non verranno cambiati.

Meteo Arequipa, Perù

Attuali
Attuali
Attuali
Attuali
Attuali
Attuali
Attuali

Mappa Arequipa, Perù