Inviaci il tuo diario di viaggio e le foto delle tue vacanze a redazione@cafeweb.it

Torre Eiffel, 5 curiosità sul monumento parigino

Clarissa Cusimano

Se quest’anno sogni di visitare la Francia e in particolare Parigi, è meglio che tu conosca alcune tra le curiosità più sconosciute sulla Torre Eiffel, monumento che ogni anno attira milioni di turisti.

Bellissima e accattivante, sono in pochi a conoscere alcune incredibili curiosità sulla Torre Eiffel.

torre eiffelLa Torre Eiffel fu mostrata da Gustave Eiffel durante l’Esposizione Universale del 1889, progetto per il quale l’autore l’aveva ideata. E’ proprio in quest’anno che la Torre viene inaugurata, ma l’opera è davvero l’esclusivo risultato del merito e delle competenze di Gustave Eiffel? Nonostante prenda da lui il nome, in realtà non è così, visto che l’invenzione della Torre Eiffel si deve in parte a due ingegneri, Koechlin e Nouguier.

Altra particolare curiosità riguarda gli ascensori della Torre Eiffel, che ogni anno viaggiano per oltre 100.000 km (due volte il giro del mondo), trasportando un totale di 7 milioni di turisti. La torre è costituita da 324 metri in salita e in discesa, un percorso che Gustave Eiffel fece a piedi durante il giorno dell’inaugurazione. In realtà i metri possono variare, in quanto, a causa dalle condizioni meteorologiche, il metallo della torre può dilatarsi per oltre 15 centimetri lungo la punta.

Gustave Eiffel si fece costruire addirittura un appartamento privato nel punto più alto della torre, per ammirare il panorama ogni giorno in esclusiva. Oggi l’abitazione è sede di una stazione radio, inserita al suo interno per evitare di lasciare la casa inutilizzata.

Altra curiosità è quella che coinvolge il colore della Torre Eiffel, che è variato molte volte passando dal rosso al giallo ocra. La torre viene riverniciata ogni 5 anni, quindi non si conosce ancora il colore imprevedibile che potrà assumere.

Ultima chicca riguarda il periodo della seconda guerra mondiale, quando, dopo l’arrivo dei nazisti in francia, i francesi disabilitarono gli ascensori per evitare salissero assieme a Hitler, con la scusa si fossero guastati sotto il periodo di guerra.