Inviaci il tuo diario di viaggio e le foto delle tue vacanze a redazione@cafeweb.it

Luoghi e località da visitare in Slovenia

Luoghi-e-localita-da-visitare-in-Slovenia

Una delle località che vengono facilmente raggiunte dai turisti del nord Italia è sicuramente la Slovenia, a pochi passi da Trieste è la location perfetto per chi vuole vivere una vacanza di relax senza particolari esigenze. La capitale della Slovenia è Lubiana, una cittadina romantica e caratterizzata da un sacco di attrazioni.

Cosa vedere a Lubiana

Rimarrete stupiti dalla straordinaria bellezza di questa location, dove l’architettura è spettacolare e fa parte del ricco patrimonio culturale della Slovenia. I tesori di questa terra sono tutti più o meno a portata di mano, potrete visitare i luoghi più popolari a piedi oppure in bici. Il primo particolare che farà colpo su di voi sarà il Castello che domina la città, mentre all’interno del centro storico, sono custoditi i monumenti più interessanti.
Preparatevi a visitare musei, gallerie, mercatini cittadini, una volta entrati nel centro storico di Lubiana, vi accorgerete che il sapore medievale è ancora presente, oltre ad alcune integrazioni barocche o liberty realizzate dall’architetto ed urbanista Joze Plecinik.
Tra i luoghi da non perdere di Lubiana, segnaliamo la biblioteca, una delle opere più importanti effettuate dall’architetto sopracitato. Stiamo parlando di un edificio molto imponente e caratterizzato a forma di un rettangolo irregolare che si compone di quattro piani, quattro ali e due cortili. Le maniglie del portone principale, sono caratterizzate da due cavalli che rappresentano Pegaso.
Una volta entrati, rimarrete senza parole per la spettacolare scalinata centrale in marmo scuro con 32 colonne nere che porta alla sala di lettura con grandissime pareti che lascino entrare la luce naturale.

Se amate conoscere la cultura straniera e leggere alcune opere di letteratura del paese, qui troverete di tutto e senza pagare il biglietto.
L’itinerario prosegue verso il Castello di Lubiana, le prime notizie risalgono al medioevo, quando il castello in legno era la sede del principe Spanheim. Solo nel 1335 il castello è diventato proprietà della famiglia Asburgo e fu fortificato per le continue invasioni dei barbari, la maggior parte degli edifici presenti, furono ricostruiti nel XVI e XVII secolo a causa di un forte terremoto.
La storia del castello continua fino al 1849 quando fu abbandonato fino al 1868 quando divenne un penitenziario, ai giorni nostri è una destinazione dedicata alla rappresentazione di eventi e spettacoli di ogni genere. Per una visita guida al castello il prezzo è di 10 euro per gli adulti

Chiesa dedicata al santo patrono dei pescatori  

Da non perdere la Cattedrale di San Nicola è uno degli esempi di arte barocca presente in Slovenia, la chiesa dedicata al santo patrono dei pescatori è stata ricreata sulla base di una basilica romanica. Fu progettata da Andrea Pozzo sul modello di una chiesa romanica del Gesù, ammirate gli interni di questa caratteristica chiesa con marmo rosa e stucchi bianchi dorati.

Molto caratteristici gli angeli presenti sull’altare del Corpus Domini realizzati dallo scultore veneziano Francesco Robba. Inoltre grazie alla visita di Papa Giovanni Paolo II, furono realizzati due portali di bronzo di inestimabile valore che rendono la chiesa ancora più bella e unica nella sua arte.