Inviaci il tuo diario di viaggio e le foto delle tue vacanze a redazione@cafeweb.it

Le location per dormire in un faro

Le location per dormire in un faro

Faro di Struga

Il sogno di moltissime coppie è quello di dormire in un fantastico faro, un’esperienza che sembra offrire della caratteristiche innovative per i viaggiatori avventurieri.

Sono tantissime le persone che cercano delle soluzioni per vivere in un faro anche solo per una notte ma quali sono le location migliori?
Un tempo i fari erano considerati come dei punti di riferimento per marinai, oggi sono apprezzati per la loro storia e per lo stile inconfondibile. Pensate che nel corso dei secoli sono stati scoperti fari che erano in grado di ammaliare ogni viaggiatore, viene da pensare ad Alessandria d’Egitto, conosciuta come una delle sette meraviglie del mondo che propone la bellezza dei fari automatizzati.
Nei secoli passati esistevano i guardiani che gestivano tutto, oggi la tecnologia ha cambiato il modo di vivere questa esperienza e i fari necessitano solo di una saltuaria manutenzione, caratteristiche che spesso ha aumentato il potenziale turistico di innumerevoli località.

In Italia vale la pena di visitare il Faro di Capo Spartivento, si trova in provincia di Cagliari e le sue origini risalgono al 1856.

Questa zona nel corso dei secoli è stata testimone di eventi storici di altissimo livello, tra cui l’occupazione dei nazisti nella Seconda Guerra Mondiale. Da tempo è stato ristrutturato e oggi svolge la sua funzione marittima ma è stato trasformato anche in una meta di relax, in alcuni angoli sono state ricavate delle suite di lusso con tanto di piscina interna, 500 euro a notte nella bassa stagione.
Molto popolare anche il Faro della Vaccarecce a poca distanza da Giglio Castello, peccato che attualmente sia una struttura privata e che non venga a messa a disposizione per i soggiorni. In Croazia uno dei fari più considerati è quello di Palagruza, situato a 60 km dal Gargano, la caratteristica principale è che al suo interno vivono due guardiani, ma risulta presente anche una parte affittabile con appartamenti con camere doppie e divani letto.
Per raggiungere questo faro situato in cima all’isola, sarà necessario prendere una barca dalla zona di Korcula e assicuratevi di portare dei viveri con voi perché sarete completamente isolati. Potrete soggiornare per un massimo di due notti con un prezzo di 99 euro fuori stagione.
Nella zona di Spalato molto affascinante il Faro di Struga, situato sull’isola di Lastovo, potrete ammirare panorami mozzafiato dall’Adriatico, viene gestito dalla famiglia Kvinta che si occupa anche di spostamenti ed escursioni dei turisti. I prezzi variano da un minimo di 17 a un massimo di 57 euro.
In Francia uno dei fari più caratteristici è quello del Faro di Fatouville Grestain, situato all’interno di una cittadina portuale sulla foce del Senna, che può ospitare le persone nelle cinque stanze adibite al pernottamento all’interno della casa dell’antico custode. I prezzi partono da 50 euro per notte, come vedete anche in questo caso, l’Italia si differenzia per i prezzi astronomici che propone, mentre all’estero pensare di fare questa follia è ancora più verosimile.
Siete pronti a organizzare la vostra notte in faro?