Inviaci il tuo diario di viaggio e le foto delle tue vacanze a redazione@cafeweb.it

I luoghi più belli di Gerusalemme

I-luoghi-piu-belli-di-Gerusalemme-viaggio-vacanze-turismo

La Cupola della Roccia

Israele è uno dei luoghi più belli del mondo da visitare, ovviamente conosciuta come Città Santa e per il Muro del Pianto, la sua storia è stata drammatica e i luoghi simbolo della cristianità sono ancora presenti per ricordare quel periodo.

Gerusalemme il simbolo della cristianità

Uno dei luoghi che bisognerebbe visitare appena arrivati è il Muro del Pianto, chi non conosce la storia, lo vede come un semplice muro ma è uno dei simboli religiosi più toccanti. Questo è il monumento che rappresenta il popolo ebraico, durante il periodo di distruzioni dei loro templi e dove un tempo sorgeva l’Arca dell’Alleanza e dove oggi è presenta la Cupola della Roccia. Proprio in questa zona, potrete vedere i chassidim con le tuniche nere, barba incolta, cappello cilindrico e treccine penzolanti.
Per raggiungere questo luogo sacro, bisogna accedere direttamente alla grande piazza, passando i controlli imposti dalle forze dell’ordine, ricordatevi di indossare un abbigliamento rispettoso e il copricapo disponibile all’ingresso. L’itinerario prosegue verso la Spianata delle Moschee, uno dei luoghi più contrastati del mondo, dove gli ebrei, cristiani e musulmani si sono scontrati per secoli.

La Cupola della Roccia dall’atmosfera magica

L’unica porta accessibile ai cristiani è la Bad Al Maghirida, immediatamente potrete ammirare la scintillante Cupola della Roccia, altro simbolo popolare di Gerusalemme e dall’atmosfera magica. Questa moschea non è stata realizzata in questo punto a caso, si tratta del punto ritenuto molto sacro per i musulmani, ovvero dove Maometto è asceso al celo.
Per raggiungere questa tappa, si procede su una passerella sopraelevata dove si trova un altro blocco militare, che inviterà a visitare il Monte del Tempio che resta uno dei monumenti più caratteristici del soggiorno a Gerusalemme. Merita assolutamente una visita il quartiere cristiano sviluppato intorno alla Basilica del Santo Sepolcro, situato dove un tempo era presente il luogo del Calvario.
I pellegrini ogni giorno percorrono la via Dolorosa per raggiungere il Santo Sepolcro, dove si respira ancora antica, il luogo più importante per la fede cristiana. La Basilica si presenta con una struttura austera ed imponente, l’interno è caratterizzato da una forma a labirinto che necessità di una guida per apprendere a fondo il suo significato.
Il punto più toccante e dove si prega sempre è la lastra dove originariamente è stata piantata la croce di Gesù. I turisti interessati a visitare il quartiere arabo, devono accedervi dalle mura della città vecchia, dove saranno avvolti da profumi mediorientali, caos e folclore. Oltre passate la Porta di Damasco ed ecco la tipica atmosfera ebraica con merci di ogni tipo e venditori che propongono pane e tessuti di ogni tipo.