Inviaci il tuo diario di viaggio e le foto delle tue vacanze a redazione@cafeweb.it

Cosa andare a visitare a Noto

Clarissa Cusimano

Noto è un paesino in provincia di Siracusa, in Sicilia, noto per i suoi monumenti spettacolari e per il suo spiccato stile barocco. E’ una meta assolutamente da visitare in Italia, prima di intraprendere viaggi all’estero.

Noto è un paesino piccolo, ma emozionante dal punto di vista architettonico. Se non sapete cosa visitare, recandovi in questo posto, ecco quali sono i monumenti a cui dovete assolutamente rivolgere lo sguardo.

notoNoto è un piccolo paese della Sicilia, molto ben curato e apprezzato dai turisti che ogni anno lo visitano per godere del suo fascino barocco. Chiunque si rechi in questa località, deve assolutamente visitare l’arco di trionfo sito al corso Vittorio Emanuele, proprio nel cuore di Noto: questo comprende tre sculture simboliche, quali una torre merlata, un cane e un pellicano, simboli di alcuni tra valori più importanti per l’uomo.

Più in là in piazza Immacolata è perfettamente visibile dall’esterno la Chiesa di San Francesco all’Immacolata, che sorge perfettamente in cima a una scalinata costituita da vari gradini. E’ possibile anche visitare la struttura, dentro la quale vi sono un’unica navata e ai lati di questa delle pareti decorate con meravigliosi stucchi in stile rococò.

Bellissima da ammirare e da visitare è sicuramente la Cattedrale di Noto, la quale è stata edificata in cima a una scala perfettamente percorribile. Questa possiede una facciata abbastanza priva di ornamenti esagerati e di stravaganze, mentre possiede motivi sia barocchi che classici. Al suo interno vi sono tre navate, divise in maniera geometria da alcuni pilastri, e una cappella posta lungo la navata destra abbastanza in fondo, dentro la quale è custodita l’Arca argentea di San Corrado, che è il santo patrono della splendida città di Noto.

Proprio di fronte la Cattedrale, vi è il Palazzo Ducezio, che è sede del Municipio ed è posto in una piattaforma rialzata rispetto alla piazza su cui sorge. Al suo interno sono visibili ricchi ori e stucchi che adornano il salone principale.