The Fighters – la recensione del film premiato come miglior opera ai César

The Fighters - la recensione del film premiato come miglior opera ai César

The Fighters è un film straordinario che racconta la storia di un adolescente con la paura della vita. A causa della crisi economica, del clima che sembra cambiare incessantemente, le tensioni nel mondo politico e il terrorismo, la paura è sempre dietro l’angolo.

Alcuni giovani si rendono conto di quello che succede, altri come Arnaud, hanno deciso di rifugiarsi nel lavoro. Dopo aver perso il padre ha deciso di trascorrere l’estate a lavorare in falegnameria che un tempo apparteneva al suo vecchio. Ecco il modo migliore per uscire fuori dal suo nido protettivo, di contro troviamo madeleine, pronta a combattere una catastrofe alle porte.
Due personaggi opposti destinati ad attrarsi, loro sono i combattenti del film girato da Thomas Cailley, ecco un film per tutti i giovani che hanno la vita davanti e devono imparare ad affrontarla nel modo migliore. The Fighters porta a valutare la forza dei giovani, che si preparato ad entrare nel campo di addestramento dei parà francesi.
In realtà e la ragazza a desiderare questo passo e lui la seguirà per amore. I critici lo definiscono un film eccentrico e dissetante, una sorpresa piacevole da parte di un artista alle prime armi.