Guanabana: il frutto tropicale dalle benefiche proprietà

Caterina Stabile

Guanabana: il frutto tropicale dalle benefiche proprietà

Le numerose proprietà benefiche offerte alla salute dell’uomo dalla guanabana hanno acceso l’interesse nei confronti di questo frutto tropicale dal sapore agrodolce, al quale vengono attribuite da recenti ricerche delle presunte proprietà anticancerogene.

Benefiche proprietà del Guanabana

Questo frutto spinoso, verde e tondeggiante originario delle Antille ma diffuso anche in diverse regione del Sudamerica, dell’Asia meridionale e del nord dell’Australia si usa per la preparazione di succhi e bevande rigeneranti, sfruttando il prezioso apporto di vitamina C e di altre sostanze immunostimolanti; nello specifico tra le varie sostanze preziose contenute nella guanabana bisogna segnalare la vitamina A, la vitamina B, il calcio, il fosforo, il ferro, le fibre, l’acqua, le proteine e gli zuccheri. Si tratta infatti di un alimento utile per rinforzare il sistema immunitario visto che aiuta a contrastare le comuni condizioni patologiche, ma la guanabana si dimostra al tempo stesso un eccellente antiossidante efficace nel ritardare l’invecchiamento; oltre a queste proprietà le bevande ed i succhi a base di guanabana vengono consigliati per curare le emorroidi e risolvere alcuni disturbi legati alla digestione.

Benefiche proprietà dell'infuso di Guanabana

Questo frutto è ricco di fibre per cui è un vero toccasano per regolarizzare il transito intestinale e favorire la fase digestiva, inoltre nella medicina naturale asiatica il guanabana viene utilizzato come antispasmodico, ma anche per usufruire del suo effetto emetico, antipiretico e sudorifero; il succo del frutto è utilizzato come diuretico e depurativo del fegato invece le foglie fresche possono venir applicate localmente sulla pelle per curare eruzioni ed infezioni della pelle. Recenti ricerche hanno messo in evidenza ulteriori proprietà della guanabana, anche se ancora oggi non sono disponibili dati certi che dimostrino che il frutto possa essere utilizzato nella cura contro il cancro, da alcuni studi di laboratorio è stato ipotizzato che gli estratti del frutto siano in grado di contrastare le cellule cancerogene responsabili del cancro al fegato ed al seno. Per appurare l’efficacia di prodotti farmacologici a base di guanabana mancano ancora le conferme pratiche da parte del mondo medico e scientifico attraverso studi diretti sugli esseri umani, mentre si rinnovano le conferme delle proprietà salutari del frutto che si concentrano nella corteccia, nelle foglie, nelle radici e nei frutti che possono venir impiegati per il trattamento di infezioni virali, infestazioni di parassiti, reumatismi, artrite.