Frutta secca: Benefici e proprietà nutrizionali

Caterina Stabile

Frutta secca: Benefici e proprietà nutrizionali

Anche se il consumo eccessivo di frutta secca perché è ricca di grassi, noci, nocciole e mandorle possiedono diverse qualità preziose per la salute a cui si aggiungono diverse proprietà nutrizionali.

Benefici della frutta secca

Proteggono i tessuti dal processo di invecchiamento

Il contenuto di lipidi è offerto dalla concentrazione di grassi monoinsaturi e polinsaturi che si dimostrano dei validi alleati nella lotta contro il colesterolo; da diversi studi sperimentali è emerso che chi mangia frutta secca con regolarità ha minori  possibilità di sviluppare patologie cardiovascolari proprio perché il contenuto di questi grassi benefici per la salute aumenta il colesterolo buono HDL riducendo quello cattivo, ma allo stesso tempo consente di regolare la pressione arteriosa e di contrastare la formazione di cellule tumorali. In particolare le noci,contengono gli omega 3, che proteggono il cuore, anche gli acidi grassi delle nocciole svolgono una significativa prevenzione contro  l’arteriosclerosi e le malattie vascolari, inoltre svolgono un’azione anti-age davvero sorprendente visto che proteggono i tessuti dal processo di invecchiamento. La frutta secca presenta anche una buona fonte di vitamine tra cui la A, la E, la C e la vitamina K; a cui si associano poi diversi sali minerali come il potassio, il fosforo, il magnesio, il calcio, lo zinco, ferro.

Frutta secca e le sue proprietà

Contrasta la stitichezza

L’apporto di sali minerali offre poi un effetto energizzante per cui la frutta secca permette di reintegrare la perdita di sali minerali; è stata rilevata poi un’azione benefica sul fegato in presenza di flogosi. Grazie all’apporto di zinco si favorisce la ricrescita dei capelli in quanto questo minerale prende parte alla sintesi degli androgeni che determinano la crescita del capello. Non vanno dunque sottovalutate le virtù offerte da altri tipi di frutta secca quali: i pistacchi che forniscono un alto contenuto di vitamina E, che agisce come un antiossidante contro i radicali liberi; i pinoli sono suggeriti ai soggetti che presentano delle leggere forme di anemia; le mandorle rafforzano le ossa. Offrendo poi un alto quantitativo di fibre vegetali la frutta secca non deve mancare nella dieta in quanto contrasta la stitichezza migliorando il transito intestinale, per cui sono un alleato prezioso in caso di emorroidi.

La frutta secca non è benefica per tutti i soggetti in particolare è sconsigliata a chi soffre di disturbi gastrointestinali quali colon irritabile, diarrea, aerofagia, gastrite; è naturalmente non deve essere consumata da chi presenta delle specifiche allergie verso questo genere di alimenti.