Regole per una sana dieta

Stefano Parisi
La dieta

Il segreto della dieta

E’ arrivato il tempo delle diete.

E’ difficile fare delle rinunce?

Come fare a stare a “stecchetto”?

Purtroppo con l’arrivo della belle giornate mangiare è un piacere, non un vizio, un desiderio che diventa forte, ma anche il desiderio di essere in forma, da qui nasce il disagio per alcuni, questa è la considerazioni di Paola Vinciguerra psicologa e presidente dell’Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico (Eurodap) .

La psicologa aggiunge che è molto forte in questi soggetti anche il senso di inadeguatezza, la vergogna, che possono creare un elevato stato di disagio che difficilmente è in grado di poter rinforzare il desiderio del “cibo”.

Secondo l’esperta, la dieta è valida e funzionale solo se si è motivati e se si è ben predisposti dal lato psicologico.

Vediamo alcuni regole per una dieta efficace:

1) Il senso di colpa: è fondamentale non potersi giudicare.

E’ importante poter intraprendere un percorso di dieta ma senza avere  un occhio  troppo severo che potrebbe solo che scoraggiarvi.

Non si deve dare importanza ai propri chili di troppo.

Essere in sovrappeso non è una colpa, potrebbe scaturire anche  da un metabolismo alterato, o anche  stress.

E’ necessario iniziare una dieta ma sempre con atteggiamento sereno e comprensivo e non vi dovete condannare.

2) Pensiero positivo: per conseguire il proprio obiettivo è necessario sapersi sempre supportare, essere dei propri sostenitori.

Controbattere i pensieri negativi con quelli positivi.

Il primo passo è evitare frasi come:” sono stanco di fare la dieta, non ce la posso fare, non posso più uscire con i miei amici o mangiare insieme a loro”

I seguenti pensieri sono dannosissimi, creano solo stress, senso si abbattimento, e delusione e vi condurrà a cercare la propria soddisfazione nel cibo, sbagliato.

I pensieri positivi dovranno essere:” il mio obiettivo non è dimagrire ma imparare a mangiare in modo sano, equilibrato”