La dieta delle vitamine giova alla salute

Stefano Parisi

dieta delle vitamine

La dieta ricca di vitamine è in grado di supportare il giusto nutrimento al corpo e può contribuire a fornire una valida supporto di energia, forza e benessere a livello psicofisico.

Le sostanze che vengono assunte sono carote, ortaggi a foglia verde, frutta secca unite ad ingredienti ideali per il condimento , quali aglio e cipolla, che combattono  i malanni e possono contribuire a fornire le giuste energie all’organismo.

Frutta e verdura sono il giusto mix di vitamine e minerali.

Dato il loro apporto vitaminico sono in grado di saziare la persona e con poche calorie sono perfette per la linea.

Per chi non lo sapesse il metabolismo si attiva proprio con un giusto apporto di minerali e vitamine.

E’ errata l’idea che vuole la dieta vegetariana come la più indicata per usufruire dei benefici di frutta e verdura, ma è necessario aumentare l’apporto di cibi che contengono nutrienti fondamentali e perseguire una dieta sana che possa combattere l’invecchiamento.

Secondo uno studio condotto dai ricercatori della McMaster University di Hamilton in Canada non si dovrebbe mai rinunciare ad alcuni alimenti che contengano vitamina C e vitamina D, magnesio,omega 3 e potassio.

La vitamina D è presente nel  pesce come il merluzzo, il potassio  in pomodori, aglio, ginseng, mandorle ( sono ricche di vitamina E), carote (vitamina A e il betacarotene) e spinaci (utili per l’acido folico).

Con il giusto mix possiamo migliorare la salute e la funzionalità cardiocircolatoria per  combattere le malattie neurodegenerative, abbattere i radicali liberi presenti all’interno del processo naturale di invecchiamento.

Gli omega 3 sono fondamentali per le attività del cervello: alcuni studi hanno evidenziato il ruolo decisivo del pesce all’interno della dieta alimentare per le future mamme e della frutta secca per la presenza di vitamina B e E

Chi vuole tenere sotto controllo le calorie?

Si devono macinare le mandorle, noci, pistacchi, arachidi e nocciole in pezzi grossi, poi si procede con l’aggiunta di  un cucchiaino o due allo yogurt: una merenda che sia in grado di apportare molte energie o un piccolo dessert per saziarsi dalla voglia di dolce senza compromettere la propria linea.