Dimagrire in un mese: la dieta metabolica

Davide De Rose

Dimagrire in un mese: la dieta metabolica

Dieta, dieta, dieta. In questo periodo si parla solo di questo. La prova costume incombe e non tutte sono pronte a sfoggiare il costume da bagno appena acquistato. Infatti, ricordiamo che il problema legato alla perdita di peso, non è solo una prerogativa prettamente giovanile, anche quando l’ età avanza, la necessità di dimagrire, per vari fattori, non solo estetici, si fa sentire.

L’ unico problema, se cosi vogliamo definirlo, è che più l’ età avanza più il metabolismo è lento.

Quindi, diete super veloci, calcoli continui di calorie ingerite, servono a poco, in quando la capacità di bruciare grassi si riduce. Ecco perché , una volta escluse, patologie ormonali o problemi legati al sovrappeso che richiedono interventi diversi da quello fai da te, possiamo provare a riattivare il metabolismo tramite la Dieta in tre fasi, che prevede un preciso controllo della dose delle proteine e dei carboidrati. Facciamo un esempio: le proteine hanno bisogno di un lasso di tempo più lungo rispetto ai carboidrati, per essere digerite, quindi l’ organismo brucia di più e l’ effetto che si ottiene sarà un risveglio, una rimessa in moto del metabolismo. Naturalmente la sola dieta non basta. Necessita anche un’ attività fisica, che aiuta il metabolismo a riattivarsi in maniera notevolissima, nonché, aiuta la pelle, una volta dimagrite, a non assumere l’ effetto materasso. Ma vediamo in cosa consiste la Dieta in tre fasi.

Prima fase:

Da effettuare nelle prime due settimane, prevede l’ assunzione moderata di proteine, ossia: 4 giorni con pasti proteici e 1 giorno glucidico.

Seconda fase:

Da effettuare la terza settimana, dove il lunedì e venerdì, si assumeranno pasti glucidici, i restanti giorni pasti proteici.

Terza fase:

Gli ultimi 7 giorni hanno lo scopo di controllare il valore dell’ acidità corporea. Quando, infatti, bruciamo grasso in eccesso, si verifica una maggiore produzione di ioni idrogenati dannosi al corpo(colesterolo). Attraverso la scelta di alimenti giusti è possibile stabilire un processo di dimagrimento non rischioso per la salute.

Ricordate sempre: Le informazioni fornite da noi, non devono sostituire il medico. Le diete fai da te specie se si hanno patologie particolari, sono solo dannose.