Alcune strategie per evitare di ingrassare

Caterina Stabile

Dieta antifame: Come prolungare il senso di sazietà

Osservare la giusta alimentazione permette di mantenere il peso costante senza seguire una ferrea dieta, bastano dei semplici accorgimenti grazie ai quali è possibile non ingrassare.

Naturalmente chi vuole mangiare sano e non prendere peso deve seguire un regime alimentare sano, equilibrato ed ipocalorico senza trascurare l’attività fisica costante; oltre a queste indicazioni sarebbe opportuno evitare alcuni comportamenti che finiscono per ottenere degli effetti opposti a quelli sperati. Chi non vuole acquisire peso dovrebbe evitare le bibite su cui viene impressa la scritta diet o light, visto che sono “illusorie”: impostano il cervello nel volere più zucchero e molte persone ne diventano dipendenti; allo stesso modo andrebbero evitati gli alimenti con le etichette che riportano la dicitura “a basso contenuto di grassi” oppure “a basso contenuto calorico”, si tratta infatti di cibi che vengono prodotti ricorrendo ad un più alto contenuto di carboidrati oppure di zucchero, sale ed additivi, come conseguenza si incrementano i valori della glicemia nel sangue determinando così un aumento di peso. Un’altra strategia fondamentale da seguire per evitare di ingrassare consiste nel consumare lo zucchero in maniera intelligente visto che il corpo necessita di un apporto regolare di questa sostanza; per contrastare la formazione di adipe bisogna assumere quotidianamente la giusta quantità di zuccheri evitando i dolcificanti artificiali.

Chi è a dieta non dovrebbe contare le calorie, perché questo meccanismo potrebbe portare a rinunciare a degli alimenti ricchi di sostanze nutrienti, in questo caso è meglio optare per un regime alimentare caratterizzato da un perfetto mix di sapori e di nutrienti puntando su cibi variegati da combinare in maniera armoniosa tra loro prediligendo le proteine da associare alle verdure ma anche ad una fonte di grassi sani.

Quando si segue un regime alimentare di tipo dietetico è meglio assumere un atteggiamento non troppo rigoroso concedendosi due giorni nei quali mangiare un pasto più abbondante oppure un piccolo peccato di gola, concedendosi un vizio di cui valga veramente la pena senza avere rimpianti.