Come beneficiare delle proprietà del kefir

Caterina Stabile

Come beneficiare delle proprietà del kefir

La sempre maggiore attenzione per i prodotti naturali sta portando alla riscoperta di prodotti e sapori del passato in nome della salute. Tra i prodotti naturali di cui si sta parlando con maggiore insistenza grazie alle sue numerose proprietà bisogna segnalare il kefir, una bevanda naturale a base di latte fermentato che garantisce un alto contenuto di probiotici e fermenti lattici a cui attribuire le principali virtù del prodotto.

Benefici del kefir

Oltre ai probiotici, il kefir è ricco in vitamine, minerali ed aminoacidi nello specifico in esso si trovano sostanze nutritive quali: tiamina, biotina, vitamina B12, vitamina K2, calcio, magnesio, fosforo, folati.

Questo prodotto finito è simile ad uno yogurt ma dal sapore più acido e dalla composizione differente, visto che il kefir non nutre i lieviti, anzi i lieviti ed i batteri consumano il lattosio presente e producono degli enzimi (lattasi) capaci di eliminare qualsiasi parte di lattosio al termine della fermentazione.

Si tratta infatti di un rimedio naturale  che possiede diverse proprietà salutistiche che si esplicano soprattutto sull’apparato digerente tra cui la sindrome dell’intestino irritabile. Essendo quindi ricco di probiotici e proprio a questi batteri buoni che si devono ascrivere gli effetti benefici del kefir che agisce positivamente sul sistema immunitario, ma possiede anche proprietà antinfiammatorie ed antibiotiche. Il kefir può avere effetti benefici sulla salute, ma la bevanda non possiede alcun principio curativo per cui non favorisce la guarigione da delle condizioni patologiche, anche se possiede un’influenza positiva su alcuni disturbi.

Proprietà nutritive dal kefir

Questa bevanda ricca di fermenti lattici e probiotici stando alle conferme pratiche, visto che al momento non sono stati condotti degli specifici studi sperimentali per tastare le virtù del prodotto, agirebbe come un rimedio naturale efficace per trattare diversi disturbi tra cui: alcuni problemi cutanei come la comparsa dell’acne e dell’eczema, grazie al suo effetto da immunostimolante sarebbe inoltre in grado di combattere la sindrome da stanchezza cronica e la depressione; viene inoltre consigliato a quei soggetti colpiti da diabete, da pressione alta e da ipercolesterolemia. La bevanda è generalmente ben tollerata dall’organismo, ma se ne sconsiglia il consumo eccessivo in quanto potrebbe determinare l’insorgenza di alcuni effetti collaterali primi tra tutti la stitichezza ed i crampi intestinali.