Unghie fragili consigli utili e rimedi

Caterina Stabile

Unghie fragili consigli utili, rimedi unghie sfaldate

Le unghie fragili sono il segno di alcuni squilibri alimentari che influenzano la produzione di cheratina, il conseguente deficit di questa proteina porta allo sfaldamento delle unghie che si spezzano facilmente.

Sono soprattutto le carenze alimentari a rendere le unghie meno forti e sane, quindi è importante seguire un’alimentazione sana ed equilibrata che fornisca una regolare fonte di sostanze nutritive quali: calcio, omega 3, vitamina B, molibdeno e zinco, non bisogna poi trascurare la vitamina H, fondamentale per il metabolismo della cheratina. Non devono mancare dalla tavola alimenti quali:

latte, formaggio, cereali integrali, legumi, germe di grano, pesce azzurro, ostriche, uova, carne.

Per la salute delle unghie vengono consigliati diversi prodotti naturali tra cui l’olio di jojoba che favorisce la corretta idratazione della struttura ungueale, di fatto la stessa struttura dell‘olio di jojoba è simile a quella del sebo che quotidianamente viene prodotto dal corpo umano.

Per idratare le unghie fragili e favorire così la loro nutrizione in profondità si suggerisce di adottare come routine di bellezza delle mani un trattamento sulla superficie ungueale e intorno alle cuticole da eseguire massaggiando mattina e sera queste zone utilizzando qualche goccia di olio di jojoba.

Anche altri rimedi dell’aromaterapia vengono indicati come alleati per la salute e la bellezza delle unghie a partire dall’olio di argan da adoperare per rafforzare la struttura delle unghie, si possono eseguire dei piccoli messaggi circolari oppure passare un dischetto imbevuto dell’olio sulle unghie ed intorno alle cuticole.

Gli altri oli che possono aiutare a rendere le unghie più forti sono rappresentati dall’olio di mandorle dolci e dal comune olio di oliva. Usando poi l’olio di argan, quello di oliva e quello di mandorle si può preparare un’emulsione da applicare sull’unghia con un massaggio circolare sino a completo assorbimento, questo rituale di idratazione deve essere praticano più volte alla settimana, almeno 3 volte.