Tre tazze di caffè al giorno contro problemi maschili

tre-tazze-di-caffè-al-giorno-contro-la-disfunzione-erettile-

Lo sapete come combattere la disfunzione erettile? Basta ai farmaci, secondo una ricerca effettuata presso l’Università del Texas, assumere un paio tazze di caffè al giorno, aiuta gli uomini a tenere lontano questo problema.

I test hanno dimostrato che si riesce a ridurre la probabilità di avere problematiche legate all’apparato di riproduzione. Fino a ora la caffeina non era mai stata presa in considerazione come un beneficio, i medici da sempre confermano che una cattiva alimentazione, poca attività fisica, fumo ed eccessivo consumo di alcool possono aumentare i problemi di disfunzione.
Se siete interessati a ottenere benefici sulla salute fisica e mentale, potete provare la caffeina con i benefici che permettono di allontanare per sempre la disfunzione erettile. Desideriamo ricordare che questi problemi sono collegati alla salute cardiovascolare e la caffeina ha dei benefici in questo settore.
Le persone che non amano in modo particolare il caffè? Con la consapevolezza di poter raggiungere un’erezione sufficiente per avere rapporti sessuali, probabilmente saranno maggiormente motivati e capaci di essere sereni nei rapporti di coppia.
Pensate che questo problema colpisce 18 milioni di uomini solo negli Stati Uniti e il problema negli adulti di mezza età cresce con una percentuale pari al 44%. In Italia sono tre milioni gli uomini che soffrono di disfunzione erettile e hanno un’età compresa tra 18 e 34 anni, con una media che aumenta al 48% per le persone ultra settantenni.
Lo studio è stato effettuato su 3.700 uomini che dopo aver compilato questionari e una dieta, si sono ritrovati a provare la caffeina per scoprire che in realtà questa bevanda, nel giro di qualche mese aumenta le prestazioni sessuali in termini ottimali.
Gli uomini che hanno bevuto almeno una tazza di caffè, hanno avuto meno possibilità di risolvere il problema, rispetto a chi ha scelto due o tre tazze al giorno, che ne dite? Siete pronti a provare?