Sintomi Menopausa: Come riconoscerli

Addio alle vampate di calore in menopausa

Non avete ancora capito quali sono i sintomi della menopausa? Ecco un articolo che vi aiuterà a comprenderli maggiormente e vi offrirà la possibilità di ottenere una maggiore consapevolezza del vostro modo di essere.

Si tratta di un sintomo che appare più o meno in tutte le donne che hanno superato i 50 anni e si caratterizza con disturbi ben precisi, che ne anticipano l’arrivo e che possono differire da persona a persona.
Rappresenta la fine del ciclo mestruale e il primo sintomo si può manifestare con dei cambiamenti sostanziali nel corpo. Alcune donne soffrono di disturbi fastidiosi, altre fanno fatica a respirare e hanno problemi con le classiche vampate di calore.
Spesso questo problema inizia prima dell’effettivo inizio della menopausa e ne sono colpite l’80% delle donne. La durata di questo disturbo varia da 2 a 5 anni e la sensazione che si prova è quella di forte sensazione di calore che avvolge il corpo, il viso e il collo. Alternanza di sudori freddi e caldi sono la rappresentazione perfetta delle vampate di calore.
Un altro problema piuttosto intenso è l’insonnia che colpisce la maggior parte delle donne che non sanno in che modo agire e rispondono con una maggiore irritabilità. Il nervosismo è un passaggio normale per la vita di tutte le donne e di conseguenza anche la menopausa porta a vivere diversamente queste sensazioni.
L’aumento del nervosismo può essere un chiaro sintomo di disagio e della modifica ormonale che può portare anche a ansia, pianto e depressione. Se vi accorgete che la situazione non è sotto controllo, parlate subito con il vostro medico per trovare una soluzione che si adatta ai vostri sintomi.

Da non sottovalutare le palpitazioni, altro classico disturbo che si manifesta durante la menopausa.

Un fenomeno che nella maggior parte dei casi è passeggero e che viene associato alle vampate di calore. I rischio al sistema cardiovascolare sono elevati, quindi può essere necessario cambiare dieta per evitare gli alimenti che provocano la pressione arteriosa.
Le donne che si avvicinano ufficialmente alla menopausa, possono subito accorgersi delle alterazioni mestruali che all’inizio sono piuttosto evidenti. Nei primi periodi potrebbero saltare di uno o due mesi per poi favorire l’irregolarità del ciclo mestruale.
Solo in questo modo si capisce se si tratta realmente di meno pausa, deve passare almeno un anno dall’ultimo ciclo mestruale. Inoltre non spaventatevi se dovesse presentarsi un aumento di peso. Si tratta di una manifestazione normale dovuta al calo degli estrogeni, stesse cause collegate all’ansia e alle crisi bulimiche che in alcune donne si manifestano in maniera più intensa.
L’unico consiglio da seguire in questo caso è quello di assicurarsi di seguire un’alimentazione sana e attività fisica costante.