Pool running: Fitness brucia grassi

Caterina Stabile

Pool running: Fitness brucia grassi

Il contatto diretto con l’acqua durante la stagione calda incentiva gli appassionati di fitness a dedicarsi a delle attività da svolgere al mare oppure in piscina immersi in acqua stimolando il lavoro muscolare che brucia i grassi.

Fitness brucia grassi: Pool running

Ha preso piede di recente, tra le diverse pratiche in acqua la corsa in semi-immersione ossia la pool running definita anche acqua jogging, un’attività che si è dapprima diffusa negli Usa per poi approdare nel vecchio continente e nel mondo anglosassone che richiede l’uso di una cintura galleggiante per mantenere il corpo in equilibrio.

Sono diversi i vantaggi di correre in acqua, che può essere definito un vero e proprio sport, visto che oltre a favorire il dimagrimento si va allo stesso tempo a rafforzare i muscoli, senza tralasciare l’aspetto mentale dal momento che si allenta la tensione e si scarica lo stress.

Il principale beneficio da poter attribuire al pool running è l’azione snellente che si irradia su diverse zone del corpo dovuta al costante movimento che porta ad attivare ogni muscolo per contrastare la resistenza dell’acqua e la necessità di mantenere. Con questa attività fisica si bruciano più calorie grazie alla presenza dell’acqua: la temperatura dell’acqua porta il corpo a riscaldarsi e, di conseguenza, a bruciare più grassi. Oltre a questo vantaggio la corsa in acqua permette di combattere la calura lavorando con il corpo senza sudare troppo, con il pool running ci si rinfresca stando in acqua e si svolge un’attività fisica modellante, tonificante e dimagrante. Questa attività fisica è indicata anche ai soggetti che necessitano di una riabilitazione dopo aver subito un eventuale danno a livello muscolare oppure a carico dei legamenti, questo perché attraverso la corsa galleggiata l’acqua funge da ammortizzatore evitando il contatto con il suolo che potrebbe risultare doloroso esponendo ad ulteriori danni i muscoli e le articolazioni.