Pillole contraccettive: Gravi problemi di coagulo sanguigno

pillole-contraccettive-a-rischio-di-coagulo-sanguigno-

Le donne che scelgono di evitare gravidanze oppure di sistemare problemi con le cisti ovariche, utilizzando le pillole contraccettive di nuova generazione devono fare molta attenzione. Infatti, i farmaci moderni, hanno un elevato rischio di creare trombosi venose, ed è un problema che non era mai stato riscontrato fino a ora.

Parliamo delle pillole più diffuse e prescritte dai ginecologi moderni. Secondo lo studio effettuato da un epidemiologico inglese, pare che i contraccettivi di terza generazione aumentino il rischio di coagulo sanguigno. Per chi non fosse a conoscenza dei termini medici, ricordiamo che il tromboembolismo venoso è una malattia che si verifica con la formazione di trombosi nelle vene delle gambe e porta addirittura a soffrire di embolia polmonare che causa la morte del paziente.
Sono stati analizzati 10.500 casi di donne tra i 15 e i 49 anni con trombosi venosa e 42.000 donne senza problemi di alcun genere. Le persone che hanno seguito una terapia anticoncezionale moderna, ha un rischio di ricorrere al problema con una percentuale maggiore pari al 2,5 volte rispetto alle donne che assumono pillole di vecchia generazione.
Desideriamo ricordare che si tratta solo di una notizia e che il rischio di ritrovarsi con questo problema è raro ma è necessario essere preparati a tutto. I farmaci anticoncezionali disponibili in commercio sono innumerevoli e non tutti causano trombosi, il consiglio è di parlare con il proprio ginecologo per trovare una soluzione conforme al proprio organismo.
State certi di poter vivere al meglio ogni singola prospettiva e di analizzare il tipo di pillola, prima di ritrovarsi con trombosi venose preoccupanti che minacciano la vostra salute. Assumete questi farmaci anticoncezionali, solo se strettamente necessario, in questo modo evitate di ritrovarvi con problemi gravi per problematiche meno gravi oppure semplici da gestire.

Meglio evitare la prescrizione dei farmaci di nuova generazione, altrimenti i problemi da affrontare saranno numerosi.