Pancia gonfia: cause e rimedi

Mariella D'Ippolito

Pancia gonfia

Il problema legato al gonfiore addominale colpisce maggiormente le donne, in particolar modo dopo aver mangiato, in periodi di stress intenso e qualche giorno prima del ciclo mestruale. Viene percepita come  una costante sensazione di pienezza che può derivare, nella maggior parte dei casi, da un accumulo di liquidi o aria nell’ intestino, ma anche da disturbi del transito intestinale lento (stitichezza) o intolleranze alimentari. A questo punto la prima cosa da fare è quella di rivedere le proprie abitudini alimentari, nonché, consultare un medico, in quanto ricordiamo, non abbiamo la pretesa e la competenza di sostituire tale figura. Inoltre,  è bene adottare i giusti comportamenti durante la vita quotidiana, prediligendo l’attività fisica il più possibile e riducendo al minimo le situazioni di sedentarietà.

Utilizzare la bicicletta, fare lunghe passeggiate, utilizzare le scale al posto di ascensori e scale mobili, sono un ottimo rimedio contro il problema della pancia gonfia, perchè stimolano il metabolismo e contribuiscono a migliorare la digestione degli alimenti.

Ancor meglio, lavorare sulla fascia addominale, praticando degli esercizi mirati, contribuirà a velocizzare la soluzione del problema. La costanza,  in questo caso, gioca un ruolo fondamentale. Gli esercizi vanno eseguiti, almeno, 3 volte a settimana, seguiti da una respirazione lenta che  consentirà alle fasce muscolari di ossigenarsi.

Vediamo insieme quali esercizi effettuare, senza aver la necessità di andare in palestra.

  • Sdraiate supine su un tappetino, a terra,  portiamo le ginocchia piegate all’altezza del petto e distendiamole verso l’alto, formando un angolo di 90 gradi con gambe e busto.
    Lasciamole scendere delicatamente a terra, effettuando respiri profondi,  cercando di non irrigidire le spalle.
  • Sempre sdraiate supine, con le gambe leggermente piegate e le braccia incrociate sul petto, portiamo in avanti il busto attraverso un movimento graduale e lento.
    Manteniamo la posizione per 2 minuti e ritorniamo a terra, sempre in maniera lenta e progressiva.
  • Ancora, rimanendo nella posizione supina, con le braccia aperte all’altezza delle spalle, solleviamo entrambe le gambe a 90 gradi con il nostro busto.
    Facciamole tornare a terra, mantenendo gli addominali in tensione e con un movimento lento e tenuto, soprattutto nella fase finale.

Inoltre massaggiate la zona addominale, più volte al giorno per qualche minuto, con movimenti circolari delle mani, in senso orario ed antiorario, fate sempre lunghi e profondi respiri, che aiutano i tessuti addominali ed intestinali a distendersi.
Infine ricordate di:

  • Prediligere: verdure preferibilmente cotte, frutta lontano dai pasti,cereali e derivati (pane, pasta ecc.) semi integrali o raffinati, pesce,carni bianche, uova e legumi con moderazione, yogurt e tè verde.
  • Evitare: latte, formaggi e cibi molto grassi, dolcificanti, masticare chewingum,  fibre in eccesso, alcolici, caffè e bibite gassate.