Lato B scolpito: Bootybarre nuove frontiere del fitness

Caterina Stabile

Lato B scolpito: Bootybarre nuove frontiere del fitness

Una concezione multidisciplinare connota le nuove discipline fitness che vedono la combinazione di diversi settori che si amalgamano bene tra loro per garantire un workout in grado di offrire il benessere fisico e quello mentale.

Tra le nuove frontiere del fitness bisogna segnalare una nuova disciplina nata in Usa per opera della famosa personal trainer Tracey Mallet che fonde esercizi fitness e danzasi tratta del bootybarre, un’attività fisica che si ispira apertamente al pilates, mixando anche esercizi di yoga e movimenti della danza classica.

Scolpire e tonificare il lato B

La caratteristica principale di questa pratica è costituita dall’uso di una sbarra che sostiene le partecipanti nel corso di tutta la durata dell’allenamento, ed infatti durante ogni singola lezione di bootybarre la danza gioca un ruolo centrale. Questa sessione di allenamento permette di svolgere un carico di attività cardio, grazie agli esercizi che richiamano le movenze tipiche della danza, a questo step si aggiunge poi il potenziamento fisico garantito dalle posizioni del pilates mentre grazie al controllo della respirazione si richiama l’impostazione meditativa offerta dallo yoga. Vista la sua strutturazione questa disciplina è completa, in quanto consente di allenare ogni parte del corpo favorendo una graduale tonificazione dei muscoli, andando poi a rassodare braccia, glutei e gambe; in particolare i movimenti e gli eserciti sono stati studiati appositamente per scolpire e tonificare il lato B, oltre a garantire questi benefici il workout fa dimagrire visto che nel corso di ogni lezione si bruciano non poche calorie.

Lato B scolpitocon il Bootybarre

Durata complessiva di 60 minuti

Una lezione di bootybarre prevede mediamente una durata complessiva di 60 minuti che si snodano in maniera specifica: si inizia con il riscaldamento, con circa 10 minuti di stretching, si passa all’esecuzione di alcuni esercizi di pilates con lo scopo di favorire l’allungamento e la distensione dei muscoli; segue la parte poi con l’esecuzione a terra su un tappetino e l’ausilio della sbarra di alcuni movimenti da danza a ritmo di musica; si passa poi allo svolgimento di diverse posizioni di yoga; prima di sciogliere la sessione le partecipanti vengono invitate all’esecuzione di esercizi di defaticamento a terra per almeno 10 minuti.