Insonnia: consigli pratici e rimedi naturali

Caterina Stabile

Insonnia: consigli pratici e rimedi naturali

Dormire poco, può a lungo andare creare delle problematiche dal momento che con le giuste ore di sonno l’organismo umano può recuperare le energie e mantenersi in buona salute.

Problemi di insonnia rimedi

Di contro, chi soffre di disturbi del sonno ed in particolare di insonnia può andare incontro a diverse condizioni patologiche tra cui l’insorgenza della sindrome metabolica che porta a sua volta lo sviluppo del diabete e dell’obesità; possono poi registrarsi danni cerebrali ma anche dei tessuti nei soggetti che soffrono di insonnia.

La riduzione del sonno determina un’eccessiva secrezione di cortisolo debilitando il sistema immunitario esponendo così ad un maggiore rischio di sviluppare malattie.

Mentre tra le conseguenze meno problematiche si evidenzia una condizione di astenia e sonnolenza che possono provocare incidenti domestici oppure stradali; la mancanza di sonno determina poi una maggiore impulsività ed irritabilità a cui si possono associare difficoltà di concentrazione. Per quanto riguarda i tipi di insonnia si distinguono diverse forme, tra cui quella semplice che ha inizio a partire da uno stimolo conscio o inconscio, che aumenta l’allerta e provoca una sregolazione temporanea e reversibile dei neuromediatori che regolano il sonno naturale; si ha invece u’insonnia persistente quando sorgono difficoltà respiratorie quali apnea notturna, depressione ed ansia. Oltre all’insonnia, possono evidenziarsi altri disturbi del sonno che si traducono in difficoltà nel mantenere la profondità del sonno per cui il soggetto durante la notte è vittima di risvegli frequenti.

Rimedi per i disturbi del sonno

Prima di far ricorso a delle precise terapie farmacologiche, che devono essere prescritte dal medico, possono essere adottate delle strategie di tipo pratico incentrate principalmente su delle abitudini salutari, per cui bisogna cercare di regolare le ore di sonno andando a dormire sempre alla stessa ora; è importante inoltre non appesantirsi durante la cena, consumando dei pasti leggeri e di facile digeribilità. Per favorire il sonno si può bere una tisana rilassante a base di camomilla prima di coricarsi, è meglio evitate le bevande alcoliche  quelle contenenti caffeina prima di andare a letto. Sono utili diversi rimedi omeopatici, tra cui il Cocculus, efficace per chi ha il ritmo sonno-veglia alterato con conseguente mancanza di sonno notturna;  anche il Gelsemium è un valido alleato contro l’insonnia dovuta a stati ansiolitici.