I benefici della ginnastica facciale

Caterina Stabile

I benefici della ginnastica facciale

Attraverso una serie di esercizi mirati della ginnastica facciale  è possibile ripristinare la tonicità del viso incidendo su dei distretti muscolari specifici che spesso risultano rilassati e che quindi devono essere sollecitati mediante dei semplici esercizi che hanno lo scopo di migliorare l’espressività ma anche di ridurre le rughe.

Ginnastica facciale

Dal momento che il viso è formato da una serie ben articolata di muscoli da cui dipendono le stesse espressioni bisogna imparare a conoscere con precisione su quali punti manipolare concentrandosi su: contorno occhi, fronte, labbra, guance, collo e seno; con queste tecniche di massaggio facciale si interviene principalmente per favorire la distensione dei muscoli della fronte e le palpebre inoltre si riducono le borse sotto gli occhi.

La ginnastica facciale offre un vero e proprio lifting naturale, grazie all’azione di esercizi specifici che oltre a tonificare i muscolo cercano allo stesso tempo di attivare un’azione antiage visto che aiutano a ritardare i cedimenti della pelle che segnalano il tempo che scorre.

Alcuni esercizi specifici poi permettono di migliorare la circolazione del sangue intervenendo sulla stessa espressività. Dopo aver preso una certa confidenza con il proprio viso si possono sperimentare gradualmente delle tecniche sempre più complesse, avendo cura di praticare costantemente questa forma di allenamento dei muscoli del viso si può beneficiare di risultati soddisfacenti. Se nella propria routine di bellezza entra a far parte la ginnastica per il viso si allenano i muscoli facciali giorno dopo giorno intervenendo beneficamente sulle borse sotto gli occhi, evitando che calino le palpebre, limitando inoltre le piccole rughe intorno alla bocca, si può anche limitare la formazione del doppio mento.

Ginnastica facciale per i muscoli orbitali

I massaggi attorno ai muscoli orbicolari stimolano la circolazione per cui attenuano le borse sotto gli occhi favorendo una maggiore tonicità, per stimolare questi muscoli basterà appoggiare il dito indice curvato sotto la sopracciglia e spalancare l’occhio, esercitando una pressione che solleva leggermente la pelle, facendo scendere la palpebra superiore verso il basso, si dovrebbe ripetere il massaggio diverse volte per ciascun occhio.  Si possono anche stimolare i muscoli facciali degli zigomi per affievolire il cedimento delle guance verso il basso distendendo la ruga naso labiale, un esercizio utile potrebbe consistere nell’aprire la bocca per formare una O e poi spingere le labbra contro i denti esercitando una tensione di tutti i muscoli facciali e distendendo la ruga naso labiale.

Ginnastica facciale contro le rughe

Si possono poi distendere i muscoli frontali concentrandosi sulle tempie dove poggiare i polpastrelli di indice e medio di entrambe le mani esercitando una lieve pressione mentre si disegna il numero otto all’altezza delle tempie  questo esercizio migliora la circolazione e riduce le emicranie.