Esercizi per braccia e spalle da fare in casa

Caterina Stabile

Esercizi per braccia e spalle da fare in casa

Attraverso dei semplici esercizi da eseguire in casa si può favorire la tonificazione di braccia e spalle, ma per ottenere dei buoni risultati è opportuno seguire delle linee guida.

Rimettersi in forma con esercizi da fare a casa

La costanza è un elemento indispensabile per ottenere l’obiettivo che ci si prospetta prima di intraprendere un vero e proprio piano di allenamenti, il fitness domestico può essere eseguito 2-3 volte a settimana; è opportuno poi procedere gradualmente iniziando con poche ripetizioni tenendo bene a mente che ciò che conta davvero è la qualità del lavoro, man mano che la serie di esercizi vene eseguita agevolmente allora si può incrementare il carico. Nel momento dell’esecuzione degli esercizi è necessario poi far lavorare esclusivamente i muscoli coinvolti nell’esercizio mantenendo la posizione di stabilità che consiste principalmente nel mantenere le gambe leggermente flesse con gli addominali ed i glutei contratti. Il workout che aiuta a tonificare spalle e braccia, favorendo così l’eliminazione del grasso localizzato sulle braccia, può includere diversi tipi di esercizi a corpo libero o con specifici attrezzi, ma prima di concentrarsi sull’allenamento fisico vero e proprio  si deve eseguire un riscaldamento iniziale di qualche minuto, dopo la serie di esercizi tonificanti si deve passare allo stretching.

Esercizi braccia con pesi da fare a casa

Sono diversi gli attrezzi da poter adoperare durante l’allenamento da utilizzare in un secondo momento dopo aver raggiunto un buon grado di resistenza fisica, si tratta di attrezzi quali: pesi, fascia elastica, manubri, barra, bilanciere, panca. Tra gli esercizi di tonificazione più semplici da eseguire ci sono quelli con la fascia elastica, si parte con l’estendere le braccia di lato e poi  avvolgere le estremità della fascia elastica intorno ad ogni mano per poi eseguire delle oscillazioni della fascia dietro il busto, a questo punto si deve fare un passo in avanti con il piede sinistro per trovare la stabilità con le gambe in posizione sfalsata, si devono poi stendere le braccia lungo i lati e piegare i gomiti per portare la punta delle dita davanti al petto, dopo aver allungato le braccia in avanti si può tornare alla posizione di partenza e completare l’esercizio; si consigliano 30-40 ripetizioni. Se le braccia sono prive di tono si possono effettuare degli esercizi con i pesetti con cui è possibile riacquistare un aspetto sodo e tonico, bastano due pesi o delle semplici bottiglie d’acqua da mezzo litro per poi passare a quelle da un litro ed un litro e mezzo; sono numerosi gli esercizi che richiedono l’uso dei pesi che fanno lavorare i muscoli degli arti superiori.

Streching: esercizi da fare a casa

Per avere braccia toniche si possono eseguire dei movimenti semplici con cui snellire il braccio ed aumentarne la definizione senza impiegare attrezzi, rientrano in questa serie di esercizi il cosiddetto curl semplificato che si esegue in posizione eretta, con i gomiti vicino al corpo, si piega il braccio lentamente, con il palmo della mano rivolto verso l’alto, questo allenamento può prevedere l’iniziale ripetizione di 5 esercizi per braccio, per poi aumentare la serie progressivamente; un altro esercizio utile è il push-up con sostegno che permette di lavorare sulla parte posteriore del braccio, per eseguirlo è necessario un sostegno offerto dall’altezza del letto o di una sedia, durante i sollevamenti si devono mantenere i gomiti il più possibile vicino alla base di appoggio.