Esercizi di stretching quotidiani per allungare la muscolatura

Caterina Stabile

Esercizi di stretching quotidiani per allungare la muscolatura

Appena messi i piedi fuori dal letto al mattino sarebbe opportuno fare regolarmente degli esercizi di stretching per allungare la muscolatura, specialmente quella delle spalle e della schiena non solo per sciogliersi ma anche per affrontare la giornata con una maggiore carica di energia.

In genere vengono consigliati alcuni specifici esercizi  da eseguire al mattino, l’importante è riuscire a far diventare questa pratica una routine quotidiana, in questo modo è possibile beneficiare dello stretching.

Questa serie di esercizi sono adatti a tutti, giovani e meno giovani, e richiedono al massimo dieci minuti e sono indirizzari specificatamente all’allungamento della schiena, del collo, delle braccia e degli arti inferiori.

 

Cosa fare…

Tra gli esercizi che possono essere svolti appena svegli vi è una semplice esecuzione che consiste nel mettersi in posizione eretta per poter eseguire dei movimenti lenti che consistono nel voltare il collo prima verso destra e poi verso sinistra, e successivamente verso l’alto e verso il basso, avendo premura di appoggiare il mento al petto, in seguito è necessario far girare in senso orario il collo per tre volte; questo esercizio deve essere anche ripetuto in senso antiorario. Sempre in piedi si può eseguire un altro movimento utile per l’allungamento muscolare: appoggiando le braccia piegate al muro e divaricando le gambe, tenendo le punte dei piedi puntate in avanti, si devono spingere i talloni a terra per circa 10-30 secondi; si suggerisce di ripetere il movimento per 3 volte di seguito.

Esercizi stretching per la schiena

Ci sono anche degli esercizi da eseguire in posizione supina: si procede mantenendo le gambe distese, si deve poi sollevare una gamba, flettendola e portandola verso il petto, deve poi essere abbracciata con entrambe le braccia, in questa posizione bisogna rimanere per qualche secondo; si deve ripetete l’esercizio anche con l’altra gamba. Sempre in posizione supina con le braccia in alto, si deve cercare di allungarsi facendo aderire la schiena al suolo per circa 10-30 secondi; si può ripetere l’esercizio per 5-10 volte.

Per gli arti superiori ed il tronco si suggerisce di stendere le braccia lateralmente e chiudere le mani in pugni, a questo punto si possono formare dei piccoli cerchi nell’aria con le braccia, questo esercizio va eseguito per almeno 10 volte. È utile poi eseguire in posizione seduta l’allungamento delle gambe: divaricando le gambe e poi facendo ruotare il tronco, è necessario scendere lentamente verso una gamba afferrando il piede, si deve mantenere la gamba tesa ed il tallone a terra; il movimento deve essere eseguito anche con l’altra gamba.