Alimenti natalizi: I cibi salutari da portare in tavola a Natale

Caterina Stabile

Alimenti natalizi: I cibi salutari da portare in tavola a Natale

Anche se durante le festività natalizie ci si lascia andare un po’ al vizio della gola è possibile cercare di seguire un regime alimentare il più possibile salutare ed equilibrato portando in tavola degli alimenti capaci di lusingare il palato e di garantire diverse proprietà benefiche.

Non si tratta di un arduo compito perché diversi ingredienti tipici del Natale possiedono delle virtù in grado di favorire il benessere generale e di fare attenzione alla linea.

Tra i tipici alimenti natalizi, le lenticchie sono un ingrediente ricco di proprietà a partire dalla quota di ferro a cui si aggiunge la fonte di proteine e di potassio; le lenticchie possono essere abbinate alla carne per incrementare l’apporto di ferro; si deve prestare attenzione anche alla cottura che deve essere prolungata per rendere le lenticchie più facili da digerire.

Cibi natalizi 2017

Un altro cibo molto consumato nel periodo natalizio è il salmone, un tipo di pesce ricco di proteine ed acidi grassi essenziali (Omega 3 ed acido docosaesaenoico – DHA); in particolare la quota di Omega 3 permette di prendersi cura del cuore, delle arterie e del cervello; oltre al consumo del salmone affumicato si suggerisce il consumo del salmone fresco abbinato a verdura cruda di stagione. Un altro tipo di pesce della tradizione culinaria del Natale è rappresentato dal baccalà, che di solito viene consumato bollito, con il sugo o fritto; si tratta di un prodotto ipocalorico che possiede proteine di alta qualità, inoltre contiene fosforo, un prezioso alleato per la salute delle ossa e delle cellule nervose.

Dolci allo zenzero Natale 2017

Tra i dolci natalizi da prediligere si raccomandano quelli aromatizzati con zenzero e cannella che possiedono delle preziose proprietà; in particolare lo zenzero grazie alla presenza di un principio attivo come il gingerolo offre diverse azioni di tipo termogenico, antiossidante, antivirale a cui si aggiunge un effetto protettivo nei confronti della mucosa gastrica; invece la cannella permette di regolare la glicemia e prevenire i picchi insulinici. Non manca dalla tavolata di Natale la frutta secca, si possono consumare con moderazione visto l’alto apporto di calorie noci, nocciole, mandorle e pistacchi; la frutta secca è ricca di acidi grassi essenziali che agiscono contro il colesterolo cattivo collaborando alla buona salute del cuore, inoltre la frutta secca tiene sotto controllo gli aumenti di glicemia, non va sottovalutata la fonte di minerali come ad esempio il magnesio dall’effetto rilassante.