Effetti del caldo sulla sfera psicologica

Caterina Stabile

Effetti del caldo sulla sfera psicologica

L’afa estiva, ed il caldo in generale, genera diversi scompensi per la salute agendo anche sulla sfera dell’umore visto che l’elevata temperatura può causare abbassamenti di  pressione arteriosa, che come conseguenza diretta possono determinare un senso di agitazione psichica derivante proprio dagli scompensi di tipo vascolare.

Il caldo può quindi provocare delle alterazioni sulla sfera psicologica, che si traducono in difficoltà di concentrazione, insofferenza, fatica a connettere le idee, difficoltà organizzative, ansia.

Le alte temperature limitano la capacità di concentrarsi e possono anche intaccare la tranquillità generale dal momento che la sensazione di spossatezza dovuta al provoca irritabilità ed insofferenza. L’insofferenza oltre a trovare origini nel caldo, con lo sviluppo di problemi vascolari indotti dalle alte temperature, è prodotta anche dalla calorie per cui è bene controllare l’alimentazione: si innesca una reazione a catena se alle elevate temperature si associa un eccessivo consumo di calorie giornaliere visto che possono sorgere difficoltà digestive che rendono più faticoso affrontare la calura  andando ad esacerbare il senso di insofferenza e malessere generale.

Come il caldo influenza lo stato d'animo

Una maggiore intolleranza psicologica durante i giorni più caldi si riscontra in particolare nelle persone in sovrappeso, ma anche in tutti coloro che hanno ingerito un maggiore apporto calorico e non bevono sufficienti liquidi, per cui soprattutto nei giorni in cui l’afa estiva è più invadente è bene seguire un regime alimentare leggero incentrato sull’assunzione di abbondanti porzioni di frutta e di verdura da correlare ad una costante introduzione di liquidi. Tra le strategie da adottare per risentire il meno possibile degli effetti del caldo sulla sfera umorale e fisica è necessario innanzitutto bere regolarmente acqua ed altre bevande dissetanti, per mantenere il corpo costantemente idratato, reintegrando in questo modo i sali minerali persi con la sudorazione; in tavola non devono poi mancare frutta e verdura fresca di stagione, mentre andrebbero aboliti tutti quei cibi ricchi di calorie come anche andrebbero evitati gli alcolici; anche il ritmo sonno-veglia dovrebbe essere controllato per garantire al corpo un equilibrio soddisfacente.