Come combattere la pressione bassa in estate

Caterina Stabile

Come combattere la pressione bassa in estate

In estate a causa del clima caldo ed afoso si può registrare un calo repentino della pressione, un disagio che può essere prevenuto adottando degli accorgimenti utili.

Pressione bassa causa e rimedi

L’ipotensione può verificarsi più frequentemente quando fa caldo in correlazione agli alti livelli di umidità che saturano l’aria, in questo modo il calore dell’ambiente provoca un surriscaldamento del corpo che cerca di raffreddarsi attraverso il processo di vasodilatazione per disperdere il calore accumulato ciò determina il calo della pressione.

Tra i comportamenti da evitare per non incorrere in questo disturbo si consiglia di non sdraiarsi sotto il sole per troppo tempo e nelle ore centrali della giornata, senza idratarsi e bagnarsi costantemente.

Risoluzione per prevenire il disturbo

Per prevenire questo disturbo di facile risoluzione si possono infatti adottare delle accortezze alimentari: seguendo una dieta ad hoc è possibile evitare che la pressione scenda. È necessario inserire nell’alimentazione alcuni cibi che agiscono contro l’ipotensione, evitando di seguire una dieta troppo ricca di calorie, sale e grassi mentre vanno consumate regolarmente frutta e verdura di stagione ricche di vitamine e sali minerali. Per combattere il caldo e gli eventuali disturbi ad esso connessi è bene mantenere il corpo idratato in estate è molto importante, aumentando il flusso di liquidi si favorisce l’innalzamento della pressione arteriosa. Tra gli alleati che possono stimolare la pressione vi sono alcuni rimedi immediati quali: l’acqua e zucchero, le banane, il cioccolato fondente, il caffè, il tè rosso Rooibos, il tè verde, il karkadè.

Frutta e verdura per la pressione bassa

Tra i rimedi erboristici si suggerisce di bere una tisana a base di salvia, oppure di ginseng e di rosmarino, si tratta infatti di erbe officinali che stimolano la pressione sanguigna per cui sono utili soprattutto in estate. Chi è particolarmente suscettibile al calo di pressione può poi utilizzare gli specifici integratori naturali a base di minerali, quali magnesio e potassio, e di vitamine del gruppo B.