Il matrimonio civile: iter e documenti

Caterina Stabile

Il matrimonio civile: iter e documentiIl matrimonio civile: iter e documenti. Il matrimonio civile è caratterizzato da un rigoroso iter che prevede una serie di richieste e di documenti. Prima di tutto per ricevere le dovute informazioni e per poter fare richiesta è necessario andare insieme all’Ufficio Matrimonio di stato civile del proprio comune di residenza. Dopo aver fatto richiesta, gli addetti del comune verificano se i futuri sposi sono liberi da vincoli  e poi procedono a fornire i documenti necessari per le pubblicazioni, che devono essere esposte per 8 giorni nella Porta della Casa Comunale dei comuni di residenza dei richiedenti; nello specifico le pubblicazioni contengono le generalità degli sposi ed indicano inoltre il luogo dove sarà celebrato il matrimonio. Tre giorni dopo la scadenza delle pubblicazioni, se nessuno si è opposto, allora viene rilasciato ai futuri sposi il nullaosta al matrimonio, le nozze vanno celebrate entro 180 giorni dalla scadenza delle pubblicazioni. Generalmente il comune prepara i documenti per il matrimonio civile in due settimana, invece le pubblicazioni richiedono complessivamente 11 giorni: bisogna tener conto di questi numeri per poter scegliere con precisione la data del proprio matrimonio. Infatti le nozze non devono essere programmate dopo sei mesi, limite massimo oltre il quale vanno rifatti tutti i documenti, che devono essere corredati da una marca da bollo da 14,62 euro se entrambi sono residenti nello stesso comune, altrimenti due marche da bollo; è necessaria anche una terza se i promessi sposi decidono di sposarsi in un comune diverso.