Abito da sposa: come sceglierlo

Caterina Stabile

abiti da sposa 2012foto: Abiti da sposa 2012 – Pronovias

VEDI LA FOTO GALLERY DI INTIMO DA SPOSA 2012

Abito da sposa: come sceglierlo. Tutte le donne ad un passo dalle nozze sono alla ricerca del loro abito dei sogni, ma non bisogna dimenticare che la scelta del proprio abito deve rispettare diversi canoni: personalità, fisico, stile, della cerimonia e naturalmente le proprie possibilità economiche. Dopo questa premessa ogni donna può scegliere il proprio abito dei sogni: dalle linee romantiche, con un tocco di originalità e modernità, o dallo stile classico e persino dal gusto retrò. L’abito da sposa rappresenta un modo di essere di chi lo indossa, per cui va scelto con cura tra tanti modelli. Per le spose che amano la tradizione e per quelle attente alle tendenze della moda, per chi vuole osare e per chi non rinuncia a sognare ci sono tante idee sobrie ed eleganti realizzate da diversi stilisti.

L’abito quindi va scelto sia in relazione alla personalità che alle specifiche caratteristiche fisiche della sposa, dal momento che dovrà esaltare la figura della donna che lo indossa, armonizzando la sua immagine e, soprattutto, sottolineando la sua personalità. In relazione alla scelta dell’abito, bisogna tener presente che, ad ogni silhouette, si addice uno specifico modello; le regole da seguire sono poche, semplici ed essenziali.

L’abito dovrà esaltare la figura della sposa: per cui, mentre una donna minuta potrà scegliere liberamente un abito dalle maniche “importanti”, qualche volant ed un  velo in tono ma non troppo lungo; una sposa che viceversa ha bisogno di slanciare una figura non troppo snella, dovrà preferire un abito dalle linee morbide e cadenti che scivolino dolcemente. Per la donna dai fianchi un po’ abbondanti è consigliabile scegliere abiti senza tagli in vita per camuffare le forme evidenti; se la futura sposa è alta, potrà permettersi di scegliere una gonna ampia, di tessuto morbido che esalti un punto vita ben disegnato; per le donne decisamente magre è preferibile scegliere abiti dalle linee fluide e maniche lunghe, anche velate d’estate, per non evidenziare braccia troppo esili.

abiti da sposa 2012 pronovias

Abiti da sposa 2012 Pronovias

Chi ha le spalle piccole e cadenti deve invece dare proprio a queste ultime, la massima importanza cercando di creare giochi di volumi rigidi, chi ha le spalle strette quindi potrà proporzionare i volumi con corpini rigidi realizzati su misura, mentre, se le spalle sono ampie e si può puntare su un generoso decolleté, scegliendo un modello aderente e scollato. Per i fianchi larghi e l’addome pronunciato, una soluzione potrebbe essere quella di optare per un abito dallo stile impero: modello tagliato sotto il seno che si allarga leggermente scendendo verso il basso. Per le figure robuste ma alte, invece, è più adatta una linea cadente con un drappeggio morbido che distoglie l’attenzione dalla vita che rappresenta il loro punto critico.

Alla sposa molto alta si addice un abito con bustino aderente completato da una gonna vaporosa: il punto vita viene evidenziato per spezzare la figura riproporzionando le dimensioni.
La linea aderente esalta una figura esile, perché sottolinea le curve del corpo, una scelta adatta a tutte le lunghezze. La linea a palloncino, aderente sul busto e ricca nella parte inferiore, si adatta alle donne minute, conferendo volume, ma si sconsiglia a chi ha un seno abbondante. Un suggerimento importante da non trascurare è quello di curare nell’abito la parte della schiena perché è proprio la parte che durante la cerimonia sarà più a lungo a vista dagli invitati al matrimonio, anche per questo, si consiglia di scegliere un abito che possa esaltare una schiena particolarmente curata.

Comunque, prima di scegliere definitivamente il proprio abito da sposa bisogna concedersi tutto il tempo necessario per considerare più modelli possibili, le tonalità, i tessuti e naturalmente il prezzo. Prima di iniziare la ricerca negli atelier di abiti da sposa è preferibile sfogliare diverse riviste del settore, o consultare i vari siti internet dedicati a tale argomento, per farsi un’idea sulle possibili scelte. La fretta in questi casi può essere una cattiva consigliera. Per la scelta definitiva dell’abito e la complementare prova può essere utile il giudizio insindacabile di una o più amiche fidate. In ogni caso ci sono numerosi negozi che si servono della presenza di un consulente d’immagine, esperto del mestiere, capace di guidare le future spose verso la scelta del modello più adatto tenendo conto del fisico e dei gusti personali ed eventualmente dallo stile della cerimonia. Infine, un ultimo valido consiglio da non sottovalutare è quello di prestate una particolare attenzione al momento del ritiro del proprio vestito da sposa controllando che tutto vada bene: la lunghezza dell’orlo, l’ampiezza delle maniche, la misura del bustino, la lunghezza del velo e tutti i dettagli da non trascurare.

VEDI LA FOTO GALLERY DI INTIMO DA SPOSA 2012

Gallerie Foto